Show Menu
ARGOMENTI×

Collegare il codice di incorporamento di Gestione tag dinamica (DTM)

Il collegamento dei codici di incorporamento si applica principalmente agli utenti DTM e Launch che utilizzano l'hosting incorporato di Akamai. Se hai optato per il self-hosting, consulta la sezione self-hosting alla fine dell'articolo.

Codice di incorporamento

Un codice di incorporamento di DTM è un tag <script> che incorpori nell'HTML della pagina Web.
Questo tag <script> recupera un file JavaScript pubblicato da DTM e lo carica sulla pagina. Questo file è il file di libreria DTM, comunemente denominato tag contenitore. Questo tag contenitore contiene tutti gli strumenti, le definizioni degli elementi dati, la logica delle regole e il codice definito all'interno di DTM.
DTM pubblica questo file tag contenitore all'host Web specificato, che è una posizione di Akamai o una posizione FTP personalizzata. Il codice da incorporare fornito da DTM è basato su questa posizione host.
Quando un utente visita il sito in un browser, il browser richiede il file DTM da questo server, utilizzando il codice incorporato e lo carica.
Nel diagramma seguente, il passaggio 1 mostra il DTM che pubblica il tag contenitore su un host Web specifico. Nel passaggio 2, il browser richiede il tag contenitore, utilizzando il codice incorporato, e l'host risponde con il file pubblicato.

Collegamento dei codici da incorporare

Il processo di collegamento consente di inserire il codice di produzione DTM da incorporare, con la posizione host corrispondente, e di usare lo stesso codice incorporato nell'ambiente di produzione Launch.
In tal caso, DTM e Launch condividono la posizione del server e il nome del file del tag contenitore.
Quando si pubblica in Launch, il file di tag contenitore di Launch sovrascrive il file DTM, quindi quando il browser richiede il file dal server viene restituito il file Launch.
Nel diagramma seguente, il Passaggio 3 rappresenta Launch che pubblica il tag contenitore sopra il tag contenitore DTM (dal Passaggio 1). Durante il passaggio 2, il browser ottiene il tag contenitore Launch.
Questa sovrascrittura funziona in entrambi i modi. Se pubblichi Launch e successivamente pubblichi da DTM, il tag contenitore DTM sovrascrive quello Launch. Sono presenti due sistemi che pubblicano nella stessa posizione. Questo significa che non devi modificare il codice sulla pagina, ma anche che devi prestare attenzione quando pubblichi. Ti consigliamo di disabilitare la proprietà DTM per evitare questa situazione.

Collegamento prerequisiti

Prima di collegare il codice da incorporare:
  • L'azienda DTM deve essere collegata alla stessa organizzazione Experience Cloud di Launch.
  • L'account utente deve disporre dei permessi di Manage Enviroments in Launch e i permessi amministratore in DTM.
  • La proprietà DTM non deve essere già collegata a una proprietà Launch diversa.

Hosting autonomo

DTM supporta anche il self-hosting del file di tag contenitore DTM. Esistono due metodi per eseguire questa operazione:
  • Trasmissione FTP
  • Download libreria
In entrambi i casi, non ha molto senso migrare il codice da incorporare. Se provi, non danneggerai nulla. Ti consigliamo di non utilizzare questa opzione e di configurare manualmente gli host e gli ambienti.

Trasmissione FTP

A causa delle differenze nella configurazione tra FTP e SFTP, DTM e Launch non possono eseguire migrazioni automatizzate di queste impostazioni.
Se utilizzi questo metodo per la trasmissione del tag contenitore, ti consigliamo di passare a SFTP in Launch. Puoi creare un host SFTP e usarlo per qualsiasi ambiente scelto.

Download libreria

In Launch, il download della libreria non esiste più come opzione separata. Se usi un download della libreria in DTM, ti consigliamo di saltare la migrazione dei codici da incorporare e di configurare l'ambiente di produzione con un host gestito da Adobe e l'archiviazione abilitata.
Puoi continuare a usare lo stesso codice da incorporare con DTM, ma sei tenuto a spostare la libreria sui tuoi server con il nome file corretto.