Show Menu
ARGOMENTI×

Messaggistica in-app con il servizio Luoghi

Queste informazioni sono utili per comprendere come utilizzare le informazioni del servizio Luoghi per inviare messaggi in-app o notifiche locali.

Prerequisiti

Prima di iniziare, effettuate le seguenti operazioni:
  • Accertati che sia configurata un’applicazione mobile con l’SDK di Adobe Experience Platform Mobile, inclusa l’estensione adobe-campaign-standardAdobe Campaign Standard.
  • Integra l’SDK get-the-sdk Adobe Experience Platform Mobile nell’app.
  • Aggiungi l'estensione adobe-campaign-standard Adobe Campaign Standard alla configurazione dell'app mobile.
  • Create un POI nell’interfaccia di gestione di POI di Servizio Luoghi.
  • Installa e configura le estensioni Estensione Luoghi Places e Places Monitor nell’applicazione mobile.

Invio di un messaggio in-app in base a una voce o un'uscita di recinto geografico

  1. Nell'istanza di Adobe Campaign Standard, fai clic su Create In-App message .
  2. Per il tipo di messaggio, selezionare Target all users of a Mobile application .
  3. Fare clic Next ​e digitare i dettagli generali.
  4. Nel riquadro a sinistra, verifica di poter utilizzare una serie di attivatori correlati a Servizi Places.
    • Potete scegliere di visualizzare il messaggio in-app se l’utente ha inserito un limite geografico per i POI.
    • Potete inoltre utilizzare i metadati definiti nell'interfaccia utente di Servizi per luoghi per filtrare l'audience.
    Nell'esempio seguente, puoi attivare un messaggio in-app che viene visualizzato solo agli utenti che entrano in una delle località di vacanza che partecipano a un programma di bevande gratuite e vuoi inviare loro un coupon al loro arrivo.
  5. Click the Next ​to finish creating the In-app message for delivery.
    Per verificare la consegna dei messaggi in-app, avvia l’applicazione in Xcode o Android studio e utilizza il simulatore di posizione per selezionare un POI che soddisfi i criteri di messaggistica.
L'utilizzo di Places Services con Adobe Campaign Standard consente di segmentare e indirizzare i messaggi agli utenti in base a entrate ed uscite specifiche. Questa integrazione consente di creare casi di utilizzo più personalizzati e contestuali.