Show Menu
ARGOMENTI×

Note sulla versione - Luglio 2016

Informazioni sulle nuove funzioni e sulle correzioni in Adobe Marketing Cloud.
Per ricevere le note sulla versione una settimana prima dell'aggiornamento mensile del prodotto, eseguire la sottoscrizione ad Adobe Priority Product Update (Aggiornamento prioritario del prodotto Adobe). Le informazioni sulla versione nel Priority Product Update vengono comunicate una settimana prima della data di rilascio. Per informazioni sugli aggiornamenti, controlla nuovamente al momento del rilascio.
Rilascio: 21 luglio 2016

Experience Cloud

Adobe Mobile Services

Funzione Descrizione
Nuovi requisiti di autorizzazione per Gestisci impostazioni app
La modifica delle impostazioni di configurazione in Manage App Settings (Gestisci impostazioni app) ora richiede l'accesso Mobile App Admin (Amministratore app mobile) da Admin (Amministratore) > Groups (Gruppi) > Mobile App Admin (Amministratore app mobile).
Consulta la documentazione di Adobe Mobile Services . Per leggere le note sulle versioni precedenti, espandi Note sulle versioni precedenti nel riquadro a sinistra.

Dynamic Tag Management

Funzione
Descrizione
Strumento Servizio Marketing Cloud ID
L'opzione per avere lo strumento Servizio Marketing Cloud ID nella DTM caricato nella pagina in alto è ora abilitata per impostazione predefinita.
Correzione
Quando si aggiunge lo strumento Servizio Marketing Cloud ID, Richiedi automaticamente l’ID visitatoreora è selezionato come impostazione predefinita. (DTM-8189)
Consultare le Novità di Dynamic Tag Management per le note sulla versione attuali e cumulative, aiuto e aggiornamenti della documentazione.

Servizio Marketing Cloud ID

Questo rilascio aggiorna la versione alla 1.6.0. Comprende le seguenti funzioni, correzioni e altre modifiche.
Avvisi importanti sul servizio Marketing Cloud ID
verificare se nella seguente tabella sono presenti avvisi importanti sul servizio ID che possono condizionare implementazione, raccolta dei dati e funzioni generali del prodotto.
Avviso Descrizione
Requisiti di AppMeasurement
La versione 1.6.0 del servizio Marketing Cloud ID richiede AppMeasurement per JavaScript versione 1.6.3 o successiva. Se desideri effettuare l’aggiornamento alla versione 1.6.0 del servizio Marketing Cloud ID, accertati di utilizzare la versione 1.6.3 o successiva del codice AppMeasurement.
Funzioni
Funzione Descrizione
Condivisione risorse tra le origini (CORS)
CORS consente ai browser di richiedere risorse da un dominio diverso da quello corrente. Il servizio Marketing Cloud ID supporta gli standard CORS per consentire le richieste di risorse tra le origini lato client. Il servizio ID ripristina le richieste JSONP nei browser che non supportano CORS. (AAM-23988)
Vedi:
Correzioni e miglioramenti
  • Il valore predefinito loadTimeout è stato modificato da 500 a 30.000 millisecondi (30 secondi). Consultare Variabili utilizzate dalla funzione getInstance del servizio ID . (MCID-96)
  • È stato aggiunto il parametro d_fieldgroup alle chiamate per la sincronizzazione ID verso dpm.demdex.net . Questo nuovo parametro è utilizzato per risolvere i problemi interni e per il debug. (MCID-94)
  • Aggiunto un attributo titolo all’iFrame del servizio ID. Un titolo nell'iFrame consente alle utilità per la lettura dello schermo di fornire informazioni sulla pagina agli utenti che necessitano di assistenza per interagire con i contenuti online. L’attributo titolo dell’iFrame è impostato su Adobe ID Syncing iFrame . (MCID-81)
  • È stato aggiunto idSyncAttachIframeASAP: true come flag opzionale impostabile nella funzione Visitor.getInstance . Quando è true , il servizio ID carica l'iFrame di sincronizzazione ID il più rapidamente possibile. In questo modo è possibile aumentare le corrispondenze della sincronizzazione ID. Per impostazione predefinita, il servizio ID carica l'iFrame durante il caricamento della finestra. (MCID-86)
Documentazione nuova e rivista
Vedere anche la documentazione del servizio Marketing Cloud ID .

Analytics

Avvisi importanti per gli amministratori di Analytics

Consulta la tabella seguente per avvisi importanti su Analytics che possono influenzare la raccolta di dati, l’elaborazione, le API, la fine di vita del prodotto e così via.
Avviso Data di aggiunta o aggiornamento Descrizione
A ottobre 2016 le autorizzazioni verranno modificate
21 luglio 2016
A ottobre 2016, gli amministratori Analytics potranno gestire utenti e configurazione del prodotto (gruppi) utilizzando l’ Enterprise Dashboard . L’Enterprise Dashboard è l’interfaccia di amministrazione per Adobe Marketing Cloud, Creative Cloud e Document Cloud.
Consente di:
  • Creare configurazioni per prodotti, strumenti, suite di rapporti e altro ancora.
  • Creare utenti e assegnarli a configurazioni del prodotto.
  • Delegare ruoli di amministrazione agli utenti per configurazioni specifiche dei prodotti.
  • Applicare autorizzazioni per dimensioni e metriche specifiche.
Inoltre, verranno apportati importanti miglioramenti alla corrente funzione Strumenti di amministrazione per la gestione degli utenti.
Importante: per ulteriori informazioni, vedere Modifiche al prodotto di amministrazione per la fine del 2016 .
AppMeasurement 1.6.3 e Visitor API 1.6.0
4 agosto 2016
La versione 1.6.0 del servizio Marketing Cloud ID richiede AppMeasurement per JavaScript versione 1.6.3 o successiva. Se desideri effettuare l’aggiornamento alla versione 1.6.0 del servizio Marketing Cloud ID, accertati di utilizzare la versione 1.6.3 o successiva del codice AppMeasurement.
AppMeasurement per Flash, aggiornamento sulla sicurezza
21 aprile 2016
Adobe ha rilasciato un aggiornamento sulla sicurezza APSB16-13 per la libreria AppMeasurement per Flash . Questo aggiornamento risolve un’importante vulnerabilità nella libreria, applicabile solo quando debugTracking viene abilitato e che avrebbe potuto portare a attacchi XSS basati su DOM .
Nota: questo problema riguarda AppMeasurement per Flash solo quando debugTracking è abilitato ( debugTracking è disabilitato nella configurazione predefinita). Se interessato, consigliamo di disabilitare debugTracking immediatamente. Di seguito vi sono alcuni esempi di codice:
 
     public var s:AppMeasurement; 
     s = new AppMeasurement(); 
     s.debugTracking = false; // set to false or remove line 
                              // for default "disabled” behavior


</codeblock> <p>Le versioni interessate sono <span class="term"> AppMeasurement per Flash </span> versione 4.0 e precedenti per tutte le piattaforme. </p> <p>Nota: per motivi di sicurezza, non distribuiremo più una versione AS2 di <i>AppMeasurement per Flash</i>. Continueremo a supportare la raccolta di dati dai progetti basati su AS2 esistenti. Tuttavia, consigliamo fortemente ai clienti di aggiornare le implementazioni a AS3 e di aggiungere le funzioni di sicurezza di <i>AppMeasurement per Flash</i> più recenti. </p> <p> I clienti di <span class="term"> AppMeasurement per Flash </span> colpiti da questo problema devono ricreare i progetti con la libreria aggiornata disponibile per il download dalla console di Analytics <a href="https://help.adobe.com/en_US/Flex/4.0/UsingFlashBuilder/WS6f97d7caa66ef6eb1e63e3d11b6c4d0d21-7feb.html#WS6f97d7caa66ef6eb1e63e3d11b6c4d0d21-7f88" format="http" scope="external"> Altro… </a> (AN-121780) </p> </td>

SSL v3
14 aprile 2016
Dall’inizio di febbraio 2016, la raccolta dati di Adobe Analytics e le API di creazione rapporti non supportano più SSL v3.
17 marzo 2016
SiteCatalyst 14, ExcelClient e molti altri componenti precedenti cesseranno il ciclo di vita a settembre 2016.
Vale a dire che tutti gli accessi all’interfaccia utente di SiteCatalyst 14 e a diverse funzioni correlate saranno rimossi. Per prepararsi a tale evento, visualizzare il presente elenco dei componenti interessati, unitamente alle azioni utente richieste e ai suggerimenti su come procedere con le alternative indicate.
Termine del ciclo di vita di Web Services v 1.2 API
18 febbraio 2016
La versione 1.2 dell’API di Web Services è stata ufficialmente dichiarata obsoleta il 20 febbraio 2014 e il ciclo di vita terminerà il 15 settembre 2016. In tale data, Adobe impedirà ai server API di rispondere alle richieste API versione 1.2. Eventuali richieste API effettuate all’endpoint https://api.omniture.com/admin/1.2 restituiranno l’errore 404. Per evitare interruzioni delle applicazioni API, i clienti dovranno aggiornarle dalla versione 1.2 alla versione 1.4 dell’API entro il termine del ciclo di vita indicato.
Codice postale Regno Unito
18 febbraio 2016
Il fornitore di servizi geografici di Adobe sta modificando il nostro metodo di ricezione dei codici postali del Regno Unito. Dal 18 marzo circa, passeremo dai codici postali ridotti a quelli estesi.

Nuove funzioni in Analytics

Funzione Descrizione
Accesso a tutte le suite di rapporti
Quando si aggiungono suite di rapporti a un gruppo, la nuova opzione All Report Suite Access (Accesso a tutte le suite di rapporti) applica le autorizzazioni del gruppo a tutte le suite di rapporti correnti e future.
Per attivare questa funzione, selezionare User Management (Gestione utente) > Groups (Gruppi) > Add New User Group (Aggiungi nuovo gruppo di utenti), quindi All Report Suite Access (Accesso a tutte le suite di rapporti).
Importante: per informazioni sugli importanti miglioramenti previsti per le autorizzazioni, vedere Modifiche al prodotto di amministrazione per la fine del 2016 .
Analysis Workspace - Pannello Project Information (Informazioni sul progetto)
È stata aggiunta un’informazione modale in Progetto > Informazioni sul progetto . In questo pannello vengono visualizzate le seguenti informazioni sul progetto:
  • Nome progetto
  • Creato da
  • Ultima modifica
  • Tag
  • Descrizione
(aggiunto a giugno 2016) Implementazione semplificata per i nuovi clienti
I nuovi clienti che effettuano l’accesso in Analytics attraverso Marketing Cloud possono implementare velocemente Analytics tramite la modalità Guida introduttiva ad Adobe Analytics , e quindi distribuire Analytics utilizzando Dynamic Tag Management.
Questa implementazione semplificata è ospitata da Dynamic Tag Management e permette di:
  • Creare rapidamente la vostra prima suite per report.
  • Eseguire il reporting di dati base a livello di pagina.
  • Distribuire il servizio Marketing Cloud ID e Analytics.
Consultate la Guida introduttiva all’implementazione di Analytics per ulteriori informazioni.

Analytics Correzioni e miglioramenti

Correzioni e miglioramenti sono stati apportati ai seguenti prodotti e servizi:
Prodotto Correzioni
Servizi Web di Analytics (API SOAP e REST): 25 luglio 2016
Aggiornamenti dei contenuti di Developer Connection (aggiunti il 25 luglio 2016)
  • row_filter_empty_column (nuovo campo)
  • all_rows (nuovo campo)
  • campaign_filter_start_date (aggiornato)
  • row_filter_column_name (aggiornato)
  • row_filter_column_value (aggiornato)
  • element (aggiornato)
Aggiornamenti di Permissions.SaveGroup .
  • all_report_suite_access (nuovo campo)
  • rsid_list (modificato)
Aggiornamenti di Permissions.GetGroup .
  • all_report_suite_access (nuovo campo)
  • rsid_list (aggiornato)
Avviso elementi obsoleti
La versione 1.2 dell’API di Web Services è stata ufficialmente dichiarata obsoleta il 20 febbraio 2014 e il ciclo di vita terminerà il 15 settembre 2016. In tale data, Adobe impedirà ai server API di rispondere alle richieste API versione 1.2. Eventuali richieste API effettuate all’endpoint https://api.omniture.com/admin/1.2 restituiranno l’errore 404.
Reports & Analytics
  • Aumentata la lunghezza di visualizzazione dei nomi di segmento nel pannello Segment (Segmento) in modo che i nomi non vengano troncati. (AN-123194)
  • Amministratore: risolto un problema che impediva il monitoraggio delle attività per gli utenti che effettuavano l’accesso da Marketing Cloud usando il proprio Adobe ID. Questa correzione replica il monitoraggio delle attività per gli utenti che effettuano l’accesso utilizzando nome società, nome utente e password. (AN-124792)
  • Risolto un problema che impediva l’applicazione delle metriche calcolate condivise agli utenti non di amministrazione. (AN-125412)
  • Risolto un problema raro che causava l’invio di rapporti, anche se non era stata pianificata la distribuzione dei rapporti. (AN-126552)
  • Risolto un problema di accesso che si verificava per gli utenti con accesso predefinito SearchCenter (AN-126281).
  • Risolto un problema che impediva l’aggiunta dei minirapporti alle dashboard in modalità Layout , facendo clic su Add Content (Aggiungi contenuto). (AN-97419)
Correzioni in Analysis Workspace
  • Nei progetti pianificati adesso viene utilizzato il fuso orario della suite di rapporti, non quello del browser. (AN-126233)
  • In Scheduled Projects (Progetti pianificati), aggiunta la possibilità di indicare la larghezza del PDF di un progetto. (AN-124242)
  • Risolto un problema che si verificava durante l’anteprima in Chrome dei progetti in PDF da scaricare. (AN-123674)
  • Risolto un problema che impediva il posizionamento e il ridimensionamento dei componenti (raramente). (AN-126175)
  • È stato risolto un problema di definizione dei segmenti che si verificava quando si aggiungeva un segmento browser e si modificava in seguito il tipo di browser nella tabella. (AN-126086)
  • È stato corretto un problema nella pianificazione settimanale dei progetti che comportava la visualizzazione errata del giorno della settimana nell’interfaccia. (AN-125760)
  • Rimossa funzione di annullamento per le modifiche al nome dei pannelli secondari e per il pannello Segment Comparison (Confronto segmenti). (AN-125518, AN-125467)
  • Visualizzazione degli effetti grafici trascinati nel pannello Segment Comparison (Confronto segmenti) migliorata . (AN-125456)
  • È stato corretto un problema casuale che impediva la visualizzazione delle dashboard di progetto dopo l’accesso. (AN-124635)
  • È stato risolto un problema di ordinamento della tabella per i progetti che utilizzano più metriche e segmenti. (AN-126162)
Activity Map
  • Schede del pannello Activity Map Settings (Impostazioni Activity Map) riorganizzate e rinominate come indicato di seguito:
    • La scheda Others (Altro) è stata rinominata in General (Generale) e spostata in prima posizione.
    • Le impostazioni delle schede Standard e Live sono state spostate nella scheda General (Generale).
  • Migliorati stile e layout del pannello Overlay Details (Dettagli sovrapposizione). (AN-124048)
  • Metriche di sovrapposizione non supportate rimosse dalla Activity Map: New Visitors (Nuovi visitatori) e New Customers (Nuovi clienti). (AN-124056)
  • La modalità Live della Activity Map è indicata in tutti i collegamenti presenti nella pagina Web. (AN-116094)
  • Risolto un problema che impediva la visualizzazione delle metriche calcolate dopo il ricaricamento della pagina. (AN-125900)
Report Builder
Supporto migliorato per la pianificazione delle cartelle di lavoro inizialmente aperte dall’interfaccia Web di Excel utilizzando Office 365. (AN-118240
Data Warehouse
  • Aggiunto il supporto per i segmenti per le visualizzazioni di pagina in Data Warehouse (AN-125067).
  • Risolto un problema di logica di segmento nelle regole in cui è presente un valore di hash “0” all’interno della tabella di ricerca classificazione (AN-125340).
  • Aggiunta la possibilità di inviare rapporti vuoti al posto della risposta “nessun dato.” (AN-126210)
  • I nuovi elenchi di distribuzione e-mail creati dopo le modifiche alla suite di rapporti virtuali nell’interfaccia ora funzionano correttamente in Data Warehouse. (AN-123842)
  • Ora la suddivisione genera tipi MIME corretti nelle e-mail prodotte (AN-124243)
  • Risolto un problema che impediva la visualizzazione dei nomi delle metriche di partecipazione. (AN-117260)
AppMeasurement (SDK legacy e mobile): aggiornato il 04/08/2016
AppMeasurement per JavaScript
04/08/2016: versione 1.6.3
Risolto un problema che causava la chiusura anticipata delle connessioni richieste da AppMeasurement. (AN-126448)
Importante: la versione 1.6.0 del servizio Marketing Cloud ID richiede AppMeasurement per JavaScript versione 1.6.3 o successiva. Se desideri effettuare l’aggiornamento alla versione 1.6.0 del servizio Marketing Cloud ID, accertati di utilizzare la versione 1.6.3 o successiva del codice AppMeasurement.
AppMeasurement per JavaScript
Versione 1.6.2
  • Inclusione dell’ API del visitatore 1.6.0 .
  • Risolto un problema che causava la chiamata del metodo offuscato errato nell’API del visitatore da parte di AppMeasurement. (AN-126006)
  • Risolto un problema che causava l’errore JavaScript: “Attribute only valid on v:image” (Attributo valido solo in v:image). (AN-124009)
Consulta Cronologia rilascio AppMeasurement per una cronologia del rilascio di AppMeasurement per le seguenti piattaforme:
  • JavaScript
  • iOS
  • Android
  • Flash-Flex
  • OSX
  • Windows Phone, XBOX, Silverlight e .NET
  • BlackBerry
  • Java
  • PHP
  • Symbian
Consulta anche: Servizio Marketing Cloud ID (già servizio ID visitatore )
Funzione Descrizione
Report errori campione
Il Sample Error Report (Report errori campione) verifica i tassi d’errore e di successo nell’elaborazione dei record nei propri file di origine dei dati in ingresso. Il reporting degli errori visualizza i dati in un grafico a barre interattivo e fornisce un riepilogo delle metriche sotto forma di tabella. Prevede inoltre un’opzione per il campionamento dei file per un intervallo di tempo prefissato e la visualizzazione degli errori più comuni per ogni tipo di errore.
Quando la funzione verrà rilasciata, alla fine di luglio, la documentazione sarà resa disponibile.
Rapporti Advertiser (Inserzionista) di Analytics
Rapporti Advertiser (Inserzionista) di Analytics aggiornati con i rapporti Cross Channel Conversion (Conversione tra canali), Role-Based Access Control (Controllo dell’accesso in base al ruolo), Conversion Groups (Gruppi di conversione) e Reported Conversion Traits (Caratteristiche di conversione segnalate).
Cross Channel Conversion (Conversione tra canali)
L’opzione Cross Channel Conversion (Conversione tra canali) nei rapporti Inserzionista di Analytics consente di attribuire conversioni offline alle impression online o ai clic.
Reported Conversion Traits (Caratteristiche di conversione segnalate)
Questo rapporto mostra tutte le caratteristiche etichettate come caratteristiche di conversione per un gruppo di conversione in una data specifica.
Correzioni, miglioramenti ed elementi obsoleti
  • Google Bid Manager aggiornato dalla versione 201601 alla versione 201603. (AAM-24618)
  • Risolto un problema relativo alla generazione di rapporti per le regole di Profile Merge (Unione Profili) con 0 risultati. (AAM-24685)
  • Risolto un problema che impediva ai clienti di modificare o eliminare i gruppi di utenti a causa di un errore della chiave univoca nella tabella di controllo. (AAM-24864)
  • Risolto un problema di mancata applicazione del limite nelle destinazioni S2S e Bulk S2S. (AAM-24905)
  • Modificato lo stile della riga che divide l’accesso legacy da quello a Marketing Cloud. (AAM-24378)
  • Risolto un problema di visualizzazione di errori non corretti dopo l’eliminazione di utenti, gruppi o origini dati. (AAM-24638)
Documentazione nuova e rivista
Novità:
Articoli rivisti:
Correzioni, miglioramenti ed elementi obsoleti
  • Risolto un problema che causava la visualizzazione di un errore relativo al superamento del limite di 140 caratteri per i tweet di risposta.
  • Risolto un problema che impediva il funzionamento dei pulsanti di attivazione/disattivazione delle abbreviazioni di alcuni collegamenti.
  • Risolto un problema di visualizzazione delle risposte del moderatore in Moderazione.
  • Risolto un problema relativo a una pagina di errore che veniva aperta quando si faceva clic sulla lente di ingrandimento su un post di Social Buzz.
dal 15 settembre 2016, Publish Anywhere (Pubblica ovunque) sostituirà Publisher (Editore).
Consulta le Note sulla versione di Adobe Target per informazioni aggiornate sulle versioni dei seguenti prodotti:
  • Target Standard e Premium
  • Target Classic
  • Recommendations Classic

Search&Promote

I collegamenti da Adobe Analytics a tutti i prodotti Adobe, inclusi Search&Promote, sono stati rimossi dalla navigazione. Gli utenti che utilizzano questi strumenti possono effettuare l’accesso sia tramite Marketing Cloud (ove supportato) o direttamente. Per accedere a Search&Promote utilizza questo collegamento: / https://center.atomz.com/center/.

Primetime

Per le informazioni di supporto più recenti su Primetime, vedere la pagina principale della guida di Primetime .

Campaign

Adobe Campaign offre un modo intuitivo e automatico di inviare messaggi a singoli utenti tra canali di marketing online e offline. Ora è possibile prevedere cosa vogliono i clienti usando esperienze determinate dalle loro abitudini e preferenze.
Per la documentazione sul prodotto consulta:
Adobe Campaign Standard
Adobe Campaign v6

Experience Manager

Ai clienti con distribuzioni locali, Adobe consiglia di implementare le ultime patch in modo da garantire stabilità, protezione e prestazioni migliori.
Aiuto AEM
Descrizione
Aggiornamento della documentazione AEM 6.2
Vari suggerimenti per l’ottimizzazione delle prestazioni di AEM 6.x.
“Gems on AEM” è una serie di approfondimenti tecnici offerti dagli esperti Adobe. Questa serie completa la documentazione del prodotto e i canali tecnici. Consente inoltre agli sviluppatori di restare in contatto e di approfondire un argomento specifico.
Versioni con correzioni di AEM
Descrizione
È disponibile il seguente nuovo hotfix:
  • Hotfix 11490 : risolve un problema di blocco critico di Sling Resource Resolver.
Sono disponibili i seguenti nuovi hotfix:
  • Hotfix 10832 : Oak 1.2.16 è disponibile per il download e l’installazione.
  • Hotfix 11074 : migliora la flessibilità di indicizzazione dei file PDF.
Dispatcher 4.2.0
Nuove funzioni:
  • Espressioni regolari (regex) supportate per filtri e regole della cache.
  • Connessione HTTP permanente (chiamata anche connessione HTTP keep-alive) supportata in tutte le piattaforme.
Download https://www.adobeaemcloud.com/content/companies/public/adobe/dispatcher/dispatcher.html
Contenuti consigliati per l’apprendimento
La tabella seguente contiene una serie di collegamenti relativi ad argomenti consigliati. Questi argomenti agevolano l’implementazione e l’utilizzo di AEM.
Argomento AEM
Descrizione
Informazioni sulle due modalità per eseguire la pulizia revisioni in AEM.
AEM include l’interfaccia utente classica e quella ottimizzata per il tocco. L'argomento "User Interface Recommendations for Customers" (Raccomandazioni per i clienti in merito all'interfaccia utente) può essere utile per stabilire quale interfaccia utente meglio si adatta alle vostre esigenze. Queste informazioni sono molto utili durante l’implementazione del progetto o quando si effettua l’aggiornamento da una versione precedente.
Offre, tra l’altro, una panoramica di base dei componenti di AEM, inclusi quelli relativi all’interfaccia utente classica e a quella ottimizzata per il tocco.
Integra AEM con altre soluzioni di Adobe Marketing Cloud e con i servizi di terze parti.
È importante migliorare la conoscenza di attività e considerazioni necessarie per distribuire correttamente AEM con MongoDB.
Informazioni su quando creare indici e quando non sono necessari. Inoltre, include consigli per evitare l’utilizzo di query non necessarie e per l’ottimizzazione delle prestazioni di indici e query.
Multi Site Manager (MSM) consente di utilizzare lo stesso contenuto del sito in più posizioni.
Risorse aggiuntive:

Advertising Cloud

Help Cloud help is available in the product at ? > Sommario .

Ultimi aggiornamenti della documentazione

Elemento Descrizione Data di pubblicazione
Annuncio importante sulle modifiche delle autorizzazioni che verranno effettuate alla fine del 2016.
21 luglio 2016
Adobe Experience Manager 6.2
Adobe Experience Manager 6.2 è una versione aggiornata della base codice di Adobe Experience Manager 6.1. Offre funzioni nuove e migliorate, correzioni per clienti chiave, miglioramenti per clienti con priorità elevata e correzioni di bug orientati alla stabilizzazione del prodotto. Include inoltre il pacchetto di funzioni, la correzione rapida e le versioni di Service Pack di Adobe Experience Manager 6.1.
19 maggio 2016
Guida introduttiva ad Analytics
Una guida introduttiva per nuovi amministratori Analytics.
15 maggio 2016
Integrazioni Marketing Cloud
Un elenco argomenti di integrazione disponibili.
15 maggio 2016
Activity Map
Documentazione di prodotto della Activity Map .
14 aprile 2016
Pubblico di Marketing Cloud in Analytics
Con l’integrazione di Marketing Cloud Audiences per Analytics, puoi incorporare i dati del pubblico di Marketing Cloud come informazioni demografiche (ad es., genere o livello di reddito), informazioni psicografiche (ad es., interessi e hobby), dati CRM e aggiungere dati di ad impression al flusso di lavoro di Analytics.
14 aprile 2016
Aggiunta una tabella per il confronto tra prodotti per i prodotti Analytics.
18 febbraio 2016
In Marketing Cloud Assets puoi archiviare, condividere e sincronizzare le risorse digitali da una singola posizione centrale. Marketing Cloud Assets sfrutta alcune funzioni disponibili in Adobe Experience Manager (AEM).
11 febbraio 2016
Aggiunta di documentazione relativa alle nuove funzioni di Analysis Workspace.
21 gennaio 2016
(Aggiornati) Utenti e gruppi
Amministratori Analytics: se siete amministratori nel Marketing Cloud, consultate Utenti e gruppi per informazioni aggiornate sui gruppi di soluzioni Analytics per la mappatura che consentono di ampliare i gruppi Adobe e sull’aggiunta singola o in blocco di utenti nella dashboard di Enterprise .
17 settembre 2015
Documentazione del prodotto Analysis Workspace aggiornata con descrizioni delle funzioni, attività per la creazione di progetti, video e casi d’uso.
17 settembre 2015
Aggiunta la documentazione di prodotto e le buone prassi per Marca temporale opzionale. Questa funzione vi consente di integrare sia dati con marca temporale che privi di marca in una suite per report. Tutte le nuove suite per report verranno dotate della marca temporale opzionale per impostazione predefinita.
17 settembre 2015
Aggiornamento Data Workbench 6.5
Consultate le note sulla versione di Data Workbench 6.5 per istruzioni sull’esecuzione dell’aggiornamento e un elenco di nuove funzioni e correzioni, tra cui nuova tabella delle associazioni, diagramma a corda oltre ad aggiornamenti a visualizzazioni, interfaccia utente, algoritmi e funzioni di esportazione.
17 settembre 2015
Generatore di regole di classificazione è stato aggiornato per consentire l’aggiunta di suite di rapporti e variabili a un set di regole quando si modifica un set di regole esistente (dopo aver creato il set di regole). In precedenza si specificavano la variabile e la suite di rapporti durante la creazione del set di regole. Questa modifica impedisce il verificarsi di problemi segnalati con le variabili di classificazione.
20 agosto 2015
Collegamento profilo funziona con fonti di dati trasversali ai dispositivi per identificare e raccogliere caratteristiche dei visitatori del sito autenticati. Include la funzione Regole unione profili, che consente di segmentare e individuare in maniera precisa gli utenti tra più dispositivi.
20 agosto 2015
Nuovi Generatore della metrica calcolata e Gestore della metrica calcolata
La funzione delle metriche calcolate adesso consente l’utilizzo di metriche segmentate, calcoli più avanzati e la possibilità di organizzare e condividere le metriche.
18 giugno 2015
Analysis Workspace (versione beta pubblica)
Permette di creare tabelle di dati, segmenti, dimensioni e metriche con funzione di trascinamento, oltre a diverse visualizzazioni, nel riquadro di un progetto.
18 giugno 2015
Data Workbench 6.4
Il rilascio Data Workbench 6.4 include numerose nuove funzioni descritte qui .
18 giugno 2015
Aggiunta del programma di certificazione gestito di Adobe per la versione aggiornata della documentazione di prodotto dei cookie dei siti Web visualizzati.
Il programma di certificazione gestito consente di implementare un nuovo certificato SSL di prima parte per i cookie dei siti Web visualizzati senza nessun costo aggiuntivo.
22 maggio 2015
Aggiornamento della documentazione di prodotto di Adobe Mobile.
22 maggio 2015
Una raccolta dettagliata di ciò che occorre per modernizzare le implementazioni della propria soluzione per i servizi di base.
19 marzo 2015
Se si acquisiscono dati del cliente di livello Enterprise in un database customer relationship management (CRM), è possibile caricare tali dati in Marketing Cloud.
19 marzo 2015
Rilascio primaverile di Analytics
Consultate la sezione Sezione Nuove funzioni di Analytics per una raccolta della nuova documentazione sul rilascio primaverile di Analytics del 2015.
19 marzo 2015
Regole di classificazione di Analytics: sovrascrittura dei valori esistenti
In Strumenti di amministrazione > Generatore regole di classificazione > <nome set di regole> , due nuove opzioni consentono di selezionare una modalità di sovrascrittura:
  • Le regole sovrascrivono i valori esistenti: (impostazione predefinita) sovrascrive sempre le chiavi di classificazione esistenti, incluse le classificazioni caricate mediante l’importazione (SAINT).
  • Le regole sovrascrivono solo i valori non impostati : vengono compilate solo le celle vuote (non impostate). Le classificazioni esistenti non saranno modificate.
Prima, se una chiave era già stata classificata in una colonna o in una cella, la regola non veniva eseguita su tale chiave e la riga nella tabella veniva ignorata.
19 febbraio 2015