Show Menu
ARGOMENTI×

Note sulla versione - Agosto 2017

Nuove funzioni e correzioni in Adobe Experience Cloud.
Per ricevere le note sulla versione una settimana prima dell'aggiornamento mensile del prodotto, eseguire la sottoscrizione ad Adobe Priority Product Update (Aggiornamento prioritario del prodotto Adobe). Le informazioni sulla versione nel Priority Product Update vengono comunicate una settimana prima della data di rilascio. Per informazioni sugli aggiornamenti, controlla nuovamente al momento del rilascio.

Esempi pratici di Experience Cloud

Nuova documentazione per aiutarti a implementare e distribuire flussi di lavoro e integrazioni tra le diverse soluzioni.
Caso d'uso Data di pubblicazione Descrizione
15 agosto 2017
Il caso di utilizzo per il marketing tramite e-mail mostra come implementare una strategia e-mail integrata con analisi, ottimizzazione e gestione delle campagne.
1 giugno 2017
Il caso d’uso di interazione con app per dispositivi mobili illustra come integrare le tue app mobili con Adobe Experience Cloud per misurare le interazioni degli utenti e offrire esperienze personalizzate al tuo pubblico.
Maggio 2017
L’esempio Digital Foundation è utile per implementare una piattaforma di marketing digitale con Analytics, per ottimizzare e gestire le campagne.
Aprile 2017
Il caso d’uso Informazioni sui clienti spiega come creare un profilo unificato del cliente con più origini dati e come usarlo per creare un pubblico fruibile.

Experience Cloud e servizi core

Note sulla versione dell’interfaccia dei servizi di base, compresi Assets, Feed, Profiles & Audiences, Mobile Services e Dynamic Tag Management. Sono incluse anche le informazioni sulla versione del servizio Experience Cloud ID (Visitor API).

Experience Cloud

Nuove funzioni e correzioni nell’interfaccia di Adobe Experience Cloud.
Data di rilascio: 8 agosto 2017
Funzione Descrizione
Notifiche - Impostazioni granulari
Puoi abilitare le notifiche per eventi e attività relative a prodotti e soluzioni, comprese le notifiche sull’attività di caricamento di Attributi clienti .
Notifiche - Notifiche di manutenzione
Nelle impostazioni di notifica, puoi attivare le notifiche di manutenzione relative a prodotti e soluzioni.
Guida utente di Admin Console (per tutti i prodotti Adobe Cloud)
Guida utente Amministrazione . Scopri come Adobe Admin Console offre un’unica posizione centrale per la gestione delle adesioni Adobe per l’intera organizzazione.
Per assistenza, consulta la Documentazione del prodotto Experience Cloud .

Experience Cloud Servizio ID

Con questa release il codice del servizio ID arriva alla versione 2.4.
Funzione Descrizione
isCoopSafe
Configurazione booleana opzionale che consente di determinare se il servizio ID invia o meno dati ad Adobe Marketing Cloud Device Co-op. Vedi isCoopSafe .
Consulta la documentazione di prodotto del Servizio Marketing Cloud ID .

Mobile Services

Nuove funzioni, aggiornamenti e correzioni in Mobile Services.
Rilascio: 24 agosto 2017
Funzione Descrizione
Modifica nell’HTML predefinito per i collegamenti marketing.
Il pulsante si trova ora al centro e con allineamento al centro.
Correzioni
  • Correzioni di bug minori e miglioramenti delle prestazioni Consulta la documentazione di Adobe Mobile Services . Per leggere le note sulle versioni precedenti, espandi Note sulle versioni precedenti nel riquadro a sinistra.
Aggiornamento 23 agosto 2017
A partire dal 22 agosto, Adobe Analytics inizierà a determinare il campo geo_zip per tutti gli hit ricevuti durante la raccolta di dati. Questo aggiornamento aumenta l’accuratezza dei dati, in particolare per i dispositivi mobili. Precedentemente, il campo geo_zip veniva impostato una volta per visita. Ora invece può cambiare correttamente nel corso di una visita del visitatore. Il campo geo_zip non viene utilizzato nella generazione dei rapporti, ma compare nei feed di dati.
Aggiornamento 21 agosto 2017
Il 22 agosto i rapporti di segmentazione geografica saranno abilitati in Adobe Analytics per tutti i clienti. Questa modifica è un’anticipazione della prossima rimozione delle impostazioni di segmentazione geografica in Admin Console.
Data di rilascio: 17 agosto 2017
a partire dalla versione di settembre 2017, la funzione Ad Hoc Analysis non supporterà più le versioni di Java precedenti alla 1.7.0_76. I nostri file .jar sono firmati con una cifratura sicura a 256 bit non supportata dalle versioni di Java precedenti alla 1.7.0_76. Questo certificato con cifratura a 256 bit offre maggiore sicurezza. La versione di agosto 2017 continua a supportare anche le versioni precedenti.Inoltre, a partire da settembre 2017, la pagina di avvio della funzione Ad Hoc Analysis includerà temporaneamente un collegamento a una versione non supportata del prodotto, utilizzabile con le versioni di Java precedenti alla 1.7.0_76. Se usi Java 1.7.0_76 o versione precedente, inizia a coinvolgere il tuo team IT per passare al più presto a una versione più recente.

Analytics

Nuove funzioni di Adobe Analytics

Nuove funzioni rilasciate in Adobe Analytics.
Prodotto Nome funzione Descrizione
Analysis Workspace
Assegnare tag a un progetto durante il salvataggio
Ora puoi assegnare i tag a un progetto mentre salvi il progetto stesso.
Colonna dei tag nella pagina di destinazione Progetto
Alla pagina di destinazione Area di lavoro (pagina con l’elenco dei progetti), è stata aggiunta la colonna Tag dove vengono visualizzati i tag di ogni progetto.
Visualizzazioni del flusso di esportazione come file CSV
Scaricando le visualizzazioni del flusso come file .csv , puoi analizzarne i risultati in Microsoft Excel (sotto forma di tabella) o altra applicazione.
Generatore di metriche calcolate
Approximate Count Distinct
Con la funzione Approximate CountDistinct() puoi contare valori univoci all’interno di una dimensione e usare quindi tale metrica in qualsiasi rapporto.
Aggiunta di dimensioni alla barra a sinistra
Invece di uscire dal Generatore di metriche calcolate per generare un segmento semplice (nel Generatore di segmenti), ad esempio “Page = Homepage”, ora puoi trascinare in Pagina e selezionare direttamente Homepage dal Generatore di metriche calcolate.
Questo semplifica il flusso di lavoro per la creazione di metriche calcolate segmentate.
Avvisi intelligenti
Intervalli di attendibilità aggiuntivi
Per gli avvisi basati sul rilevamento di anomalie, sono stati aggiunti due nuovi livelli di attendibilità (99,75% e 99,9%). Sono state modificate anche le impostazioni predefinite di alcune selezioni di granularità:
  • Ogni ora: 99,75%
  • Ogni giorno: 99%
Analisi del video
Chromecast 2.0.1 VHL SDK
Questa versione, più leggera e di più semplice implementazione, include le seguenti funzionalità:
  • Implementazione e configurazione più semplici.
  • Tutte le chiamate API per la configurazione e il tracciamento dei video sono centralizzate tramite una singola classe, MediaHeartbeat .
  • Le API di tracciamento video opzionali e obbligatorie sono chiaramente differenziate.
  • Le funzioni di tracciamento video opzionali, comprese quelle per il tracciamento di capitoli, degli annunci e del cambiamento di bitrate, sono ora monitorate tramite l’API di tracciamento video trackEvent .
Esportazione di dati Visualizzatore simultaneo
I dati per il rapporto Visualizzatore simultaneo possono ora essere esportati all’esterno della funzione di reportistica di Analytics utilizzando le API Servizio Web. Puoi usare i valori in strumenti di reportistica personalizzati o condividerli con altri collaboratori.
Metrica per flussi stimati
È possibile includere nei rapporti il numero di flussi stimati per ogni singola riproduzione. I valori vengono calcolati con l’elaborazione dell’analisi dei video e vengono inviati ad Analytics tramite la chiamata Video Close. Questa funzione offre la trasparenza necessaria per la fatturazione dei video.
Data Workbench 6.7
Nuovo modello di autenticazione per Data Workbench Workstation (integrazione IMS)
Data Workbench Workstation ora supporta l’autenticazione degli utenti tramite nome utente e password. Con questo nuovo metodo, gli amministratori possono creare e gestire direttamente gli account utente, senza dover contattare l’Assistenza clienti.
Per ulteriori informazioni, vedi Self-Provisioning of Users (Provisioning autonomo degli utenti).
Ricerca di file Flat
La funzione di ricerca dei file Flat prima caricava l’intero file nei buffer della memoria, con conseguente utilizzo eccessivo della stessa e problemi di prestazioni per altri sottosistemi. Ora i file possono essere mappati nella memoria e memorizzati nella cache di Windows ottimizzando l’utilizzo della memoria, con l’impostazione di Memory Mapped Lookup Files (File di ricerca mappati in memoria) su true in MemorySettings.cfg .
Utilizzo della memoria
È possibile disattivare l’utilizzo di pagine grandi impostando Use Large Pages (Usa pagine grandi) su “false” in MemorySettings.cfg .
Per ulteriori informazioni, consulta Monitoring Memory Usage (Monitoraggio dell’utilizzo della memoria).
Cifratori di sicurezza
È stato aggiunto il supporto per ECDHE e DHE.
Supporto di Email in User List.cfg
È stato aggiunto il supporto per l’attributo Email in User List.cfg .
Per ulteriori informazioni, consulta User Administration of Group Members (Amministrazione utenti per membri di gruppi).
Menu Aiuto
Il menu Aiuto ora permette di accedere alla directory Open Certificates.
Esportazione TargetBulkUpload
Alla fine del file di traccia dell’esportazione e del file targetbulkuploadexportname.log.completed verranno forniti gli URL necessari per tenere traccia di eventuali batch con problemi.
È stato fornito il nuovo file TargetBulkUpload.cfg per configurare l’intervallo di timeout massimo (in minuti). Questo file si trova in Server\Admin\Export\.

Analytics - Correzioni e aggiornamenti

Correzioni e piccoli aggiornamenti all’interfaccia, agli strumenti e ai componenti di Adobe Analytics (ad esempio Analysis Workspace, Reports & Analytics, Report Builder, ecc.).
Prodotto Correzione o aggiornamento
Analysis Workspace
  • È stato corretto un problema relativo a progetti che non si caricavano dopo il passaggio a un’altra suite di rapporti, se l’utente non dispone delle autorizzazioni necessarie per visualizzare la suite di rapporti iniziale del progetto. (AN-147469, AN-146915, AN-147251)
  • È stato corretto un problema che si verificava con la visualizzazione dell’origine dati in un diagramma di Venn. Il grafico e l’origine dati presentavano colori diversi per gli stessi dati. (AN-147268)
  • È stato corretto un problema che impediva il funzionamento del blocco della visualizzazione dell’origine dati in caso di associazione a una tabella con filtro di ricerca applicato. (AN-146938)
  • È stato corretto un problema di esportazione o invio di file PDF pianificati. (AN-146905)
  • È stato corretto un problema che impediva l’apertura di alcuni progetti con grafici bullet. (AN-146840, AN-146799)
  • È stato corretto un problema che impediva la visualizzazione di grafici in progetti pianificati. (AN-146767)
  • È stato corretto un problema che si verificava quando si componeva una tabella in base a un parametro di classificazione. Poiché un eVar e una proprietà avevano lo stesso nome, era difficile determinare a quale dei due appartenesse la classificazione. Nel menu di scelta rapida sono state quindi aggiunte, tra parentesi, informazioni sulla dimensione radice. (AN-146730)
  • È stato corretto un problema a causa del quale i rapporti PDF pianificati non venivano consegnati ad alcuni indirizzi e-mail. (AN-145969, AN-141311)
  • È stato corretto un problema di consegna ritardata di progetti pianificati. (AN-145911, AN-145722, AN-145409, AN-142080)
  • È stato corretto un problema a causa del quale spesso la creazione di progetti pianificati non andava a buon fine. (AN-145783)
  • È stato corretto un problema a causa del quale alcuni progetti pianificati non venivano inviati. (AN-144451)
  • È stato corretto un problema di ordinamento per data di ultima modifica nel gestore componenti Progetto. (AN-146280)
Reports & Analytics e Strumenti di amministrazione
  • È stato corretto un problema di autorizzazioni che impediva di regolare il numero di rapporti Report Builder pianificati allocati che potevano essere eseguiti dagli utenti. (AN-138801)
  • È stato corretto un problema a causa del quale, per alcuni rapporti, non venivano inviati i dati estratti. (AN-135092)
  • È stato corretto un problema che impediva agli utenti di ripristinare la password al momento di accedere ad Analytics. (AN-146993, AN-146857)
  • È stato corretto un problema a causa del quale nel download PDF del rapporto PathFinder i percorsi non venivano visualizzati correttamente. (AN-136777)
  • È stato corretto un problema con l’accesso singolo a Enterprise Cloud in caso di cookie di terze parti non abilitati. (AN-141718)
  • È stato corretto un problema che impediva ai segmenti di pubblico di essere pubblicati da Analytics a Marketing Cloud. (AN-146486)
  • È stato corretto un problema che impediva il caricamento di suite di rapporti virtuali. (AN-146852)
  • È stato corretto un problema a causa del quale il recupero di notifiche non funzionava e generava degli errori. (AN-146548)

Analytics - Amministrazione, raccolta dati, implementazione

Correzioni e aggiornamenti applicati agli strumenti di amministrazione di Analytics, inclusi quelli per implementazione e sviluppatori (servizi Web e SDK).
Prodotto / Funzione Aggiornamento
Aggiornamento 21/8/17
Rapporti di segmentazione geografica abilitati
Il 22 agosto i rapporti di segmentazione geografica saranno abilitati in Adobe Analytics per tutti i clienti. Questa modifica è un’anticipazione della prossima rimozione delle impostazioni di segmentazione geografica in Admin Console.
AppMeasurement (SDK legacy e mobile)
AppMeasurement per JavaScript
Versione 2.4.0
  • Inclusa dil.js v6.11
  • Inclusa Visitor API 2.4.0
AppMeasurement per altre piattaforme
Consulta Cronologia rilascio AppMeasurement per una cronologia del rilascio di AppMeasurement per le seguenti piattaforme:
  • JavaScript
  • iOS
  • Android
  • Flash-Flex
  • OSX
  • Windows Phone, XBOX, Silverlight e .NET
  • BlackBerry
  • Java
  • PHP
  • Symbian
Consulta anche: Servizio Marketing Cloud ID (già servizio ID visitatore )
Data Warehouse
  • È stato corretto un bug a causa del quale i processi Data Warehouse previsti per ogni ora venivano creati per l’ora sbagliata nel passaggio a/da ora legale. (AN-140128)
  • È stato corretto un messaggio di errore per processi non validi con una colonna vuota. I processi con una colonna vuota non andavano a buon fine e generavano un errore. (AN-147216)

Audience Manager

Correzioni, miglioramenti ed elementi obsoleti
  • È stato corretto un bug visivo nella visualizzazione di destinazione: un’icona di suggerimento aggiuntiva veniva visualizzata ogni volta che un utente selezionava un altro valore nella finestra a discesa dei dispositivi raggiungibili. (AAM-28010)
  • Gli utenti collegati con ID organizzazione possono ora accedere all’interfaccia utente di Audience Manager con il proprio Adobe ID anziché con nome utente e password. (AAM-28161)
  • La schermata Ricerca in Audience Marketplace ora include un collegamento ad Audience Finder . Usa Audience Finder per trovare partner che possono offrire il giusto tipo di feed di dati per la tua campagna. (AAM-30241)
  • È stato corretto un problema a causa del quale gli utenti potevano eliminare mappature di segmenti di prova in Audience Lab, anche se questi erano utilizzati in una destinazione. (AAM-29964)
  • Gli utenti con autorizzazioni da amministratore ricevono un messaggio automatico quando viene revocato l’accesso a un feed di dati condiviso. I messaggi ora contengono un collegamento al sito della documentazione del prodotto, dove viene spiegato il motivo della revoca. (AAM-30625)
  • È stato corretto un bug a causa del quale la finestra modale delle destinazioni si estendeva oltre la finestra del browser. (AAM-30893)
  • Le caratteristiche della cartella sono escluse dall’elenco di caratteristiche influenti nella modellazione algoritmica. (AAM-30960)
  • È stato corretto un bug a causa del quale l’eliminazione di una mappatura di destinazione richiedeva troppo tempo. (AAM-31338)
  • È stato corretto un errore dell’interfaccia utente a causa del quale per metriche non applicabili correlate ad Addressable Audience veniva visualizzato zero anziché N/D. (AAM-31712)
  • È stato corretto un errore a causa del quale l’interfaccia utente rispondeva lentamente a più pagine per clienti che hanno centinaia di configurazioni di origini dati. (AAM-31788)
DIL - Correzioni di bug, miglioramenti e codice dichiarato obsoleto
DIL è il codice di raccolta di dati API per Audience Manager. Con il rilascio di agosto, DIL è stato incrementato alla versione 6.11.
  • È stata aggiunta la nuova configurazione isCoopSafe . Si tratta di una configurazione booleana opzionale che consente di determinare se DIL invia o meno dati ad Adobe Marketing Cloud Device Co-op. Vedi isCoopSafe . (CORE-4334)
Aggiornamenti importanti alla documentazione
È stata riscritta la documentazione su come utilizzare le API Data Collection Server (DCS). Inizia con i metodi e il codice dell’API DCS Server , quindi passa alle operazioni più complesse con le API DCS.
dal 1° giugno 2017, Adobe Social ha limitato l’analisi del sentimento esclusivamente alle lingue inglese e giapponese. Per maggiori informazioni, consulta Listening Sentiment Analysis Update & FAQ .

Social

Funzione Descrizione
Metriche di Facebook
Sono state aggiunte nuove metriche ad Adobe Analytics , utilizzabili in combinazione con Adobe Social . Sono le seguenti:
Metriche video Facebook
  • 14 metriche a livello di pagina suddivise per giorno
  • 22 metriche a livello di post con totali complessivi e giornalieri
Metriche di reazione Facebook
  • 6 metriche di reazione a livello di pagina suddivise per giorno
  • 6 metriche di reazione a livello di post con totali complessivi e giornalieri
Per maggiori informazioni, vedi Facebook Video Metrics (Metriche video Facebook) e Owned Data Mappings (Mappature dati di proprietà).
Metriche di coinvolgimento Twitter
Sono state aggiunte nuove metriche ad Adobe Analytics , utilizzabili in combinazione con Adobe Social . Sono le seguenti:
  • 15 metriche di coinvolgimento a livello di post
Le modifiche includono anche due metriche non più disponibili. Per ulteriori informazioni, vedi Owned Data Mappings (Mappature dati di proprietà).
Modifiche
  • Regole di ascolto : le regole diventano automaticamente inattive dopo 6 mesi. Le regole scadute si trovano nella scheda delle regole inattive del generatore di regole ed è possibile rinnovarle per 6 mesi singolarmente o più alla volta.

Target

Consulta le Note sulla versione di Adobe Target per informazioni aggiornate sulle versioni dei seguenti prodotti:
  • Target Standard e Premium
  • Target Classic
  • Recommendations Classic

Primetime

Adobe Primetime è una piattaforma TV multischermo che consente alle media company di creare e monetizzare esperienze di visione coinvolgenti e personalizzate.

Campaign

Adobe Campaign offre un modo intuitivo e automatico di inviare messaggi a singoli utenti tra canali di marketing online e offline. Ora è possibile prevedere cosa vogliono i clienti usando esperienze determinate dalle loro abitudini e preferenze.
Per la documentazione sul prodotto consulta:

Experience Manager

Note sulla versione di AEM

Ai clienti con distribuzioni locali, Adobe consiglia di implementare le ultime patch in modo da garantire stabilità, protezione e prestazioni migliori.
Titolo Descrizione
Manutenzione del prodotto
AEM 6.3 Cumulative Fix Pack 6.3.0.2
AEM 6.3 CFP 6.3.0.2, rilasciato l’8 agosto 2017, è un aggiornamento importante che include correzioni di problemi fondamentali per i clienti, introdotte successivamente alla data di disponibilità generale di AEM 6.3 di aprile 2017.
AEM 6.2 Service Pack 1 – Cumulative Fix Pack 6
AEM 6.2 SP1 – CFP6, rilasciato l’11 agosto 2017, è un aggiornamento importante che include correzioni di problemi fondamentali per i clienti, introdotte successivamente alla data di disponibilità generale di AEM 6.2 SP1 di dicembre 2016.
AEM 6.1 Service Pack 2 – Cumulative Fix Pack 11
AEM 6.1 SP2 – CFP11, rilasciato l’11 agosto 2017, è un aggiornamento importante che include correzioni di problemi fondamentali per i clienti, introdotte successivamente alla data di disponibilità generale di AEM 6.1 SP2 di agosto 2016.
Aggiornamenti AEM per la sicurezza
Gli aggiornamenti di sicurezza di AEM da 5.6 a 6.3 sono disponibili al seguente indirizzo: https://helpx.adobe.com/it/security/products/experience-manager.html
L’ultimo Bollettino sulla sicurezza di Adobe è disponibile al seguente indirizzo: https://helpx.adobe.com/it/security/products/experience-manager/apsb17-26.html
Aiuto e documentazione
Tecniche consigliate per gestire le risorse in AEM
Aggiornamento ad AEM 6.3 Forms
Panoramica di alto livello dei percorsi di aggiornamento, che descrive in modo più semplice i percorsi di aggiornamento supportati. Vedi:
Modelli per AEM Forms
In AEM Forms sono disponibili modelli per:
Community
Promozione della community
Fedeli allo spirito di innovazione mirato a semplificare le esigenze dei nostri clienti, presentiamo la nuova community AEM .
Vantaggi ( Video )
  • Chiedi o rispondi alle domande degli altri utenti.
  • Partecipa a webinar di grande interesse.
  • Interagisci con esperti interni ed esterni.
  • Condividi conoscenze e risorse su AEM.
  • Concorsi riservati ai membri della community: contest di programmazione, share-athon ed altre iniziative.
  • Fornisci feedback sui prodotti.
  • Annunci di prodotti e marketing.
Novità
  • Aggiungi i tag di esperti alle tue domande.
  • Esegui ricerche più efficaci.
  • Segui e interagisci con gli esperti.
  • Traduci i post.
  • Condividi sui social media il tuo coinvolgimento e i risultati conseguiti.
  • Ottimizzato per dispositivi mobili.
Vai! Entra nella nuova community e presentati .
AEM Technologist Group *Virtual
Non perderti nessuna notifica sulle sessioni di webinar AEM GEM o Ask the Expert. Iscriviti al gruppo virtuale e ricevi le notifiche sulle sessioni in programma. Ci trovi su https://www.meetup.com/AEM-Technologist-Group/ .
Inoltre, pubblichiamo post sulle riunioni regionali non virtuali, a cui tu e i tuoi colleghi potrete partecipare qualora vi trovaste in zona.
Chiedi agli esperti della community AEM
Martedì 29 agosto 2017 alle 08:00 PDT, Lokesh Bangalore Shivalingaia parlerà dei componenti core di AEM e di come usarli nei progetti di marketing digitale. Per partecipare, rispondi qui .
AEM GEMS
Scopri l’architettura di AEM Contenuti multimediali dinamici 6.3, presentata da Cynthia Tillo, Adobe Principle Product Manager. Questa sessione di 1 ora si terrà mercoledì 30 agosto 2017 alle 08:00 PDT. Per partecipare, rispondi qui .
Sessioni tecniche on-demand recenti
Scopri le recenti sessioni AEM GEM, come “Building Health Checks for AEM” e “AEM Sustenance Best Practices for Deploying AEM”, e la serie mensile Ask the AEM Community Expert. Puoi trovare i vari collegamenti qui .

Advertising Cloud

Funzione Descrizione
Portfolio
Nei dettagli delle unità per singoli bid per portfolio con l’opzione “Auto-optimize Bid Adjustments Values” (Ottimizza automaticamente valori regolazione bid) nelle schede Forecast e History (Previsione e Cronologia) i dati sono separati per computer e tablet.
Puoi visualizzare i dettagli per qualsiasi unità di bid nella scheda Bid Units (Unità bid) facendo clic sul valore nella colonna Bid Unit ID (ID unità bid).
Le impostazioni del portfolio per l’ottimizzazione automatica delle regolazioni dei bid per elenchi di remarketing (RLSA) non sono più in modalità beta.
Ricerca in Advanced Campaign Management
Annunci Bing e account Yahoo! I modelli di annunci di testo per il Giappone non generano più annunci di testo standard.
Ricerca in campagne e bulksheet
Advertising Cloud ora sincronizza i sitelink condivisi di Yahoo Gemini creati in Yahoo e gli attributi ricavi dai clic sugli inchiostri relativi all'annuncio e alla parola chiave pertinenti.
Puoi inoltre modificare i sitelink condivisi nel bulksheet. Il parametro «Descrizione» non è ancora supportato, ma Advertising Cloud non modificherà i valori esistenti.
Campagne basate su ricerche - Funzione Beta
(Beta solo per gli inserzionisti autorizzati) Le nuove funzioni includono:
  • Vista Product Groups (Gruppi di prodotti) per le campagne di acquisti Google e Bing.
  • Aggiornamento di Vista Label Classifications (Classificazioni etichette) con dati sulle prestazioni in Search Advertising > Campaigns > Label Classifications Beta (Ricerca annunci > Campagne > Beta classificazioni etichette). Per impostazione predefinita, i dati sono mostrati per classificazioni delle etichette a livello di parola chiave, ma in alternativa puoi visualizzare dati per classificazioni a livello di annuncio.
  • L’ordine delle colonne per i set di colonne è rispettato.
Ricerca in Amministratore
(Solo amministratori e client manager con accesso diretto) Puoi consentire a Advertising Cloud di estrarre metadati, dati gerarchici e dati di audience univoci per segmenti Audience Manager in Search Advertising & amp; gt; Campaigns Beta & amp; gt; Visualizzazione Audiences. Per configurare un inserzionista, immetti il relativo ID partner per Adobe Audience Manager in Search Advertising > Admin > Audience Manager Setup (Ricerca annunci > Amministratore > Configurazione Audience Manager).