Show Menu
ARGOMENTI×

Note sulla versione di Adobe Experience Cloud - marzo 2020

Nuove funzioni e correzioni in Adobe Experience Cloud.
Iscriviti ad Adobe Priority Product Update per ricevere notifiche e-mail sulle prossime versioni. Le nuove informazioni pubblicate dopo il rilascio saranno contrassegnate dalla data di pubblicazione.
Data di rilascio: marzo 2020
Ultimo aggiornamento: 11 marzo 2020
Cerchi la pagina iniziale della guida? Consulta la documentazione di Adobe Experience Cloud .
(Le date di rilascio del prodotto potrebbero variare).

Stato del sistema di Adobe

Stato del sistema di Adobe fornisce informazioni dettagliate, aggiornamenti sullo stato e notifiche e-mail relative agli eventi di sospensione, interruzione e manutenzione di prodotti e servizi cloud di Adobe. Consulta status.adobe.com .
Novità
  • Utilizzando il tuo Adobe ID, puoi abbonarti alle notifiche degli eventi con maggiore granularità, fino al livello dell’offerta dei prodotti e dei componenti aggiuntivi. Cerca questa nuova funzionalità nei prodotti Experience Cloud, dove il processo di abbonamento automatico presenta le offerte secondarie per i prodotti e i servizi ai quali vuoi abbonarti. Questo miglioramento dovrebbe ridurre in modo significativo il volume di notifiche che ricevi e renderle più pertinenti ai prodotti e alle funzionalità che utilizzi. Per iniziare, consulta status.adobe.com/subscriptions .
Nuove funzioni e miglioramenti disponibili oggi
Funzione
Descrizione
Abbonamento automatico personalizzato per offerte secondarie di prodotti
  • Abbonamento automatico per offerta di prodotti o componenti aggiuntivi per prodotti Experience Cloud.
  • Le notifiche degli eventi ricevute sono pertinenti ai tuoi prodotti e alle tue preferenze relative a offerte di prodotti.
Esperienza personalizzata in base alle preferenze dell’utente
  • Nelle notifiche via e-mail viene utilizzata la preferenza relativa al fuso orario in base alle impostazioni del browser.
  • Una conferma via e-mail con tutte le preferenze selezionate viene inviata quando si attiva/annulla l’abbonamento.
Migliore distribuzione dei messaggi evento
  • La cronologia degli eventi viene ordinata in base agli aggiornamenti cronologici degli eventi.
  • La data e l’ora della risoluzione dell’evento sono state aggiunte ai problemi principali/secondari chiusi.

Interfaccia e servizi principali di Experience Cloud

Nuove funzioni e problemi risolti nell’interfaccia Experience Cloud, tra cui gestione e servizi principali (attributi del cliente, pubblico, trigger, cookie e così via).
Funzione
Data di rilascio
Descrizione
Admin Tool - visualizza dettagli utente
26 febbraio 2020
Gli amministratori possono visualizzare un elenco ordinabile e filtrabile di tutti gli utenti Experience Cloud e dei relativi dettagli nel nuovo Admin Tool. I dettagli utente includono l’accesso ai prodotti, i ruoli e le informazioni sull’ultimo accesso. Consulta la guida Admin Tool di Experience Cloud per ulteriori dettagli.

Dominio di prodotto unificato

Adobe sta aggiornando l’intestazione del dominio e dell’interfaccia per unificare e migliorare la tua esperienza su tutte le applicazioni Experience Cloud. Si tratta di miglioramenti progettati per semplificare la tua esperienza grazie a dettagli piccoli, ma importanti, e che non modificheranno il tuo attuale flusso di lavoro.
Gli aggiornamenti includono:
  • Nuovi URL della soluzione: experience.adobe.com/<application name> :
    • Tutti i prodotti adotteranno questo pattern per i propri URL. Cerca i nuovi URL che diventeranno validi nel corso del mese.
    • Supporto browser: i browser supportati includono Microsoft Edge, Google Chrome, Firefox, Safari e Opera (versioni più recenti). Nota: sebbene l’interfaccia di Experience Cloud supporti questi browser, le singole soluzioni potrebbero non supportare tutti i browser. Ad esempio, Analytics non supporta Opera e Target non supporta Safari.
    • (Solo per Safari) La modifica del dominio potrebbe causare problemi di cookie in Safari. Deselezionando l’opzione Impedisci il tracciamento intersito nelle preferenze relative alla privacy di Safari, i cookie verranno abilitati per tutti i domini (e tutte le esperienze intersito), permettendo ad Experience Cloud di funzionare su questo nuovo dominio.
  • Un passaggio più semplice tra le organizzazioni o verso un’altra applicazione.
  • Guida di prodotto migliorata: Experience League è stato integrato nel prodotto, in modo tale che la ricerca nella guida includa anche i risultati dei forum e dei contenuti video della community. Questa modifica semplifica l’accesso a più contenuti e ti consente di ottenere il massimo da Experience Cloud. Fai clic inoltre su Guida  >  Feedback per segnalare i problemi o condividere le tue idee con Adobe.
  • Notifiche migliorate: Il menu a discesa Notifiche ora include due schede, una per le notifiche sui prodotti e una per gli annunci globali dei prodotti.
Nota: La pagina Feed è stata rimossa a gennaio 2020. Nel prodotto verrà visualizzato un avviso di funzione rimossa.
Per la documentazione sul prodotto, consulta la guida di Experience Cloud .

Experience Platform

Note sulla versione di Experience Platform, Experience Platform Launch, Identity Service, Journey Orchestration, Mobile Services e bollettini sulla sicurezza.

Experience Platform Launch

Per le note sulla versione e la documentazione del prodotto, consulta Experience Platform Launch .

Journey Orchestration

Usando Adobe Experience Platform, coordina i percorsi dei singoli clienti su vasta scala attraverso i vari canali dell’esperienza, anticipando in modo intelligente e in tempo reale le esigenze di ciascuno di essi, ovunque li porti il loro percorso.
È stata pubblicata la versione Q1. Ulteriori informazioni

Risorse aggiuntive per Journey Orchestration

Mobile Services e Mobile SDK

iOS v4.19.1
  • Generale – Risolto un potenziale arresto anomalo quando gli enum di Swift vengono inclusi nei dati contestuali per le chiamate di tracciamento.
  • Target – L’ID della Target sessione verrà ora aggiunto come parametro dei dati contestuali a.target.sessionId nel risultato interno di Analytics-for-Target inviato ad Adobe Analytics.
Android v4.18.1
  • Target – L’ID della Target sessione verrà ora aggiunto come parametro dei dati contestuali “a.target.sessionId” nel risultato interno di Analytics-for-Target inviato ad Adobe Analytics.

Analytics

Data di rilascio: 12 marzo 2020
Nuove funzioni e problemi risolti in Adobe Analytics:
Per la documentazione del prodotto, consulta l’ Aiuto di Adobe Analytics .

Nuove funzionalità, miglioramenti e problemi risolti in Adobe Analytics

  • Più suite di rapporti in Analysis Workspace : ora puoi inserire dati provenienti da più suite di rapporti in un unico progetto Analysis Workspace per visualizzarli in pannelli vicini.  Ulteriori informazioni...
  • Experience Cloud Audience Optimization : questa funzione consente di pubblicare segmenti in Experience Cloud entro 8 ore (anziché 48 ore come in precedenza). Ulteriori informazioni...
  • Analysis Workspace - Modello di tutorial di formazione : questo nuovo modello standard illustra la terminologia e i passaggi comuni per la creazione della tua prima analisi in Workspace. È disponibile come modello standard nel modale Nuovo progetto e sostituisce il progetto di esempio attuale per i nuovi utenti che non hanno altri progetti nel loro elenco.

Correzioni

  • Corretto un problema in Reports &amp; Analytics che impediva il download .xls dei report. Questo problema ha interessato i clienti che utilizzano valute diverse da dollaro statunitense ed euro. (AN-206541, AN-204008)
  • L’implementazione di una nuova shell ha risolto diversi problemi dei clienti relativi al passaggio tra organizzazioni di Experience Cloud.(AN-200844, AN-186920)
  • Corretto un problema a causa del quale l’esecuzione di un raggruppamento sulla riga Non specificato (o su altre righe di reporting) senza includere Non specificato (Nessuno) nei filtri di ricerca non restituiva alcun risultato nel raggruppamento.
  • Corretto un problema che si verificava quando si utilizzava una dimensione classificata e a causa del quale i totali delle metriche di entrata o uscita non corrispondevano al totale della riga in un raggruppamento.
  • Corretto un problema a causa del quale i modelli di primo e ultimo punto di contatto in Attribution IQ non calcolavano correttamente il credito per alcune righe in alcune dimensioni predefinite.
  • Corretto un problema a causa del quale la suddivisione di una dimensione di data in un’altra restituiva risultati errati.
  • Corretto un problema a causa del quale talvolta le metriche di entrata o uscita venivano conteggiate in modo errato se applicate a “Non specificato” in un report di dimensioni classificate.

Avvisi importanti per Analytics amministratori

Avviso
Data di aggiunta o aggiornamento
Descrizione
Modifica del metodo di calcolo di entrate e uscite in Workspace
7 aprile 2020
A partire da marzo 2020, in Analysis Workspace è stato modificato il modo in cui il valore “None” interagisce con le entrate e le uscite. Poiché ora in Analysis Workspace è possibile attivare e disattivare i valori “None”, viene applicato il valore “None” dopo l’entrata o l’uscita, mentre per le eVar veniva già applicato in precedenza. Ad esempio, si supponga che il primo risultato di una visita non presenti alcun valore per eVarx, mentre si verifica il contrario per il secondo. In Reports & Analytics verrà visualizzato come “Non specificato” per l’entrata, ma in Analysis Workspace verrà visualizzato come valore per il secondo risultato.
Impostazione di fine del ciclo vita del Livello di conversione
3 marzo 2020
L’impostazione non funzionante del Livello di conversione in Admin Tools (Strumenti di amministrazione) > Report Suite (Suite di rapporti) > General Account Settings (Impostazioni generali dell’account) sarà rimossa dall’interfaccia utente il 12 marzo 2020.
Fine del ciclo vita di Archivio dashboard
27 marzo 2020
L’impostazione Visualizza archivio nella sezione Gestione dashboard in Reports &amp; Analytics non sarà più disponibile da ottobre 2020.
Fine del supporto per TLS 1.1
3 ottobre 2019
Entro il 31 marzo 2020, Adobe Analytics rimuoverà il supporto per TLS 1.1. Questo cambiamento fa parte del nostro impegno continuo per mantenere gli standard di sicurezza più elevati e promuovere la sicurezza dei dati dei clienti.
Nuovo dominio Adobe Analytics
18 dicembre 2019
A partire dal 16 gennaio 2020, Adobe Analytics ha iniziato a spostarsi su un nuovo dominio -  https://experience.adobe.com/analytics.
Nota:  questa modifica si applica a tutti gli utenti che accedono ad Analytics con il proprio Adobe ID o Enterprise ID.
  • La modifica del dominio potrebbe causare problemi con i cookie durante il caricamento di Analytics in Safari. Deselezionando l’opzione Impedisci il rilevamento intersito nelle preferenze relative alla privacy di Safari, i cookie verranno abilitati per tutti i domini (e tutte le esperienze intersito), permettendo ad Analytics di funzionare su questo nuovo dominio di Adobe Experience Cloud. Potrai utilizzare altri browser senza alcun problema, poiché questa modifica interessa solo gli utenti Safari.
  • La modifica del dominio potrebbe impedire il funzionamento di Activity Map per alcuni clienti in casi specifici .
Fine del ciclo di vita - Versioni precedenti delle API di Analytics
9 gennaio 2020
A partire da novembre 2020, i seguenti servizi appartenenti alle versioni precedenti delle API di Analytics termineranno il loro ciclo di vita e saranno chiusi. Le integrazioni esistenti create utilizzando questi servizi cesseranno di funzionare.
  • API di Analytics 1.3
  • API di Analytics SOAP 1.4
  • Autenticazione per la versione precedente di OAuth (OAuth e JWT)
Abbiamo messo a disposizione una FAQ per le versioni precedenti dell’API EOL per rispondere alle tue domande e fornire indicazioni su come procedere. Le integrazioni API che utilizzano questi servizi possono eseguire la migrazione alle API REST di Analytics 1.4 o alle API di Analytics 2.0 . I precedenti account OAuth possono migrare a un account di integrazione Adobe IO Analytics, che può essere utilizzato per accedere sia alle API di Analytics 1.4 che alle API di Analytics 2.0.
San Jose FTP Broker in scadenza per Londra e Singapore
Luglio 2020
Per i clienti di Londra e Singapore, non supporteremo più il brokering dei dati tra Londra o Singapore e il data center di San Jose ftp.omniture.com .
Fine del ciclo di vita di Ad Hoc Analysis
6 agosto 2018
Adobe ha annunciato l’intenzione di terminare Ad Hoc Analysis. Non appena disponibile, verrà comunicata la data di fine del ciclo di vita. Per ulteriori informazioni, visita Discover Workspace .

AppMeasurement

Consulta AppMeasurement per le note sulla versione di JavaScript . La versione 2.20.0 è stata rilasciata il 5 marzo 2020.

Audience Manager

Nuove funzioni e aggiornamenti di Audience Manager:
Funzione
Descrizione
È disponibile una nuova versione del foglio di lavoro che risolve un problema che alcuni clienti riscontravano durante la creazione di modelli algoritmici con il sistema operativo Windows a 64 bit. Scarica la versione più recente qui .

Correzioni e miglioramenti

  • Corretto un bug per cui i clienti non potevano aggiornare il nome del segmento a causa di un’autorizzazione RBAC VIEW_ALL_DESTINATIONS mancante. L’autorizzazione VIEW_ALL_DESTINATIONS non dovrebbe essere necessaria per aggiornare un segmento. Per ulteriori informazioni sulle autorizzazioni RBAC, consulta Amministrazione (controlli RBAC) . (AAM-52760)
  • Corretto un bug in Data Explorer che impediva ad alcuni clienti di visualizzare il contenuto della sezione informazioni di base e gli operatori nel generatore di espressioni durante la creazione di caratteristiche basate su segnali di Data Explorer. (AAM-53130)
  • Corretto un bug che impediva ad alcuni clienti di caricare l’interfaccia di Audience Marketplace. (AAM-52070)
  • Corretto un bug nell’API dei segmenti per cui, a causa di alcuni segmenti senza descrizione, l’interfaccia si bloccava quando gli utenti tentavano di accedere a tali segmenti ed essi erano costretti a chiudere la pagina. (AAM-53071)
  • Miglioramenti di accessibilità in tutta l’interfaccia. (AAM-48952, AAM-48969, AAM-48979, AAM-48993, AAM-49048, AAM-49057, AAM-49058, AAM-49392)

Experience Manager

Nuove funzioni, problemi risolti e aggiornamenti di Adobe Experience Manager (AEM). Ai clienti con distribuzioni locali, Adobe consiglia di implementare le ultime patch in modo da garantire stabilità, sicurezza e prestazioni migliori.

Aggiornamenti dei prodotti

  • AEM 6.5.4.0 AEM 6.5, Service Pack 4.0 (6.5.4.0, rilasciato 5 marzo 2020), è un aggiornamento importante che include nuove funzionalità, miglioramenti fondamentali per i clienti, prestazioni, stabilità e sicurezza migliorate introdotti successivamente alla data di disponibilità generale di AEM 6.5 di aprile 2019.
  • AEM 6.4.8.0
    AEM 6.4 Service Pack 8.0 (6.4.8.0, rilasciato 5 marzo 2020), è un aggiornamento importante che include correzioni di problemi fondamentali per i clienti, introdotte successivamente alla data di disponibilità generale di AEM 6.4 di aprile 2018.
  • AEM 6.3.3.8
    AEM 6.3 Service Pack 3–Cumulative Fix Pack 8 (6.3.3.8 rilasciato il 5 marzo 2019), è un aggiornamento importante che include correzioni fondamentali per i clienti, introdotte successivamente alla data di disponibilità generale di AEM 6.3, aprile 2017.
  • AEM Assets Brand Portal
    Brand Portal di AEM Assets 6.4 Service Pack 6 (6.4.6 rilasciato il 5 marzo 2020) modifica il modo in cui AEM Assets viene configurato con Brand Portal. Inoltre, la release include altri miglioramenti e correzioni di bug.

Aiuto e documentazione

  • AEM come Cloud Service: autorizzazioni basate su ruoli
    Cloud Manager dispone di ruoli preconfigurati con le autorizzazioni appropriate. A ciascun ruolo sono associate autorizzazioni specifiche e attività o autorizzazioni preconfigurate. La guida Role Based Permissions (Autorizzazioni basate sul ruolo) identifica le funzioni disponibili e i ruoli che possono eseguirle.
  • AEM come Cloud Service – Dispatcher
    Le sezioni Dispatcher e CDN e Annullamento della validità della cache del dispatcher esplicito sono state aggiornate per chiarire quali siano le opzioni disponibili e come funzionino.
  • Configurare AEM Assets con Brand Portal
    AEM Assets è ora configurato con Brand Portal tramite Adobe I/O, che fornisce un token IMS per l’autorizzazione del tenant del Brand Portal. In precedenza, era configurato nell’interfaccia Classica tramite la versione precedente del gateway OAuth. Consulta Configure AEM Assets with Brand Portal (Configurare AEM Assets con Brand Portal) .
  • AEM come Cloud Service: ritaglio intelligente in elementi multimediali dinamici
    Una nuova opzione è disponibile in AEM come Cloud Service quando utilizzi il ritaglio intelligente nel componente elementi multimediali dinamici:
    Abilita corrispondenza proporzioni : seleziona questa opzione per consentire agli elementi multimediali dinamici di scegliere un rendering di ritaglio intelligente che corrisponda al meglio alle proporzioni dell’immagine originale. Consulta When working with Smart Crop (Utilizzo di Smart Crop) .

Community

  • Webinar di AEM Skill Builder
    • AEM Sites: a partire dal 17 marzo 2020, apprendi gli elementi di base dell’authoring di contenuti e i concetti e le operazioni fondamentali di AEM Sites. Registrati ora .
    • AEM Assets: a partire dal 19 marzo 2020, affina le tue competenze di gestione delle risorse digitali, in più, apprendi le basi di Brand Portal, degli Dynamic Mediaa, di Asset Link e altro ancora. Registrati ora .

Campaign

Adobe Campaign offre un modo intuitivo e automatico di inviare messaggi a singoli utenti tra canali di marketing online e offline. Ora è possibile prevedere cosa vogliono i clienti, mediante esperienze determinate dalle loro abitudini e preferenze.

Risorse aggiuntive

Advertising Cloud

Aggiornato il 20 marzo 2020 per la versione del 21 marzo:
Visualizzazione
Funzione
Portfolio
Per le linee guida su come gestire i portfolio in modo che tengano conto dei cambiamenti di traffico derivanti dal COVID-19, contatta il tuo account manager.
Campagne Google Ads e Microsoft Ads
Nei portfolio ottimizzati con l’opzione “Auto-optimize Bid Adjustment Values”, Advertising Cloud non ottimizza più automaticamente le impostazioni di regolazione delle offerte per le campagne utilizzando la strategia di offerta avanzata “cost per click” (eCPC). Il motore di ricerca ottimizza tutte le regolazioni delle offerte al momento dell’asta. Advertising Cloud ottimizza ancora le offerte di base e, quando l’opzione “Regola automaticamente i limiti di budget delle campagne” è abilitata, il bilancio della campagna.
Alerts Beta
(Funzione Beta) È ora possibile creare modelli di avvisi per identificare quando un portfolio soddisfa condizioni specifiche, ad esempio, metriche delle prestazioni durante un periodo specificato, quindi generare un avviso. Puoi creare avvisi a livello di portfolio da Insights &amp; Reports  >  Alerts (Beta) ma non da Optimization  >  Portfolio) . Nota: Gli avvisi creati dalla versione precedente di Alerts Beta, che è stata sostituita in gennaio, non sono più disponibili.
Amministratore > Proprietà transazione
Una nuova colonna “ID proprietà” mostra l’ID univoco della proprietà per ogni proprietà transazione. È possibile eseguire una ricerca su qualsiasi stringa contenuta nei valori delle colonne.

Magento

Per le note sulla versione, consulta:

Marketo

Marketo Engage è una soluzione completa per i responsabili della gestione dei lead e per gli esperti di marketing B2B che desiderano trasformare l’esperienza dei clienti seguendo tutte le fasi dei processi di acquisto più complessi.

Aggiornamenti principali di Marketo Engagement

Data di rilascio: 21 febbraio 2020
  • Azione di flusso Change Owner in Microsoft  di Microsoft Dynamics : cambia il proprietario di lead o contatti direttamente da Marketo Engage.
  • Miglioramenti alle chiamate API:
    • API per gestione utenti
    • API per schemi di oggetti personalizzati
    • API per le regole di reindirizzamento delle pagine di destinazione
  • Memorizzazione in cache di descrittori moduli: miglioramenti alle pagine di destinazione e ai moduli.
Consulta le note sulla versione Marketo di febbraio 2020 per ulteriori informazioni.

Funzionalità in arrivo

Nel corso del trimestre verranno presentate le seguenti funzionalità:
Funzione
Descrizione
Bizible
  • Nuova segmentazione basata sugli account
  • Possibilità di salvare filtri specifici per dashboard
  • Esportazione dashboard Bizible in formato PDF
Sales Connect
Aggiornamenti/miglioramenti relativi a finestre di composizione e centri di comando

Annunci

Success Center di Marketo Engage: lancio a febbraio 2020. Success Center è un centro di assistenza interno al prodotto che consente di effettuare ricerche nei documenti sui prodotti e nella community, avviare guide informative, accedere ai contenuti di adozione e altro ancora. Nota: questa funzionalità verrà lanciata come versione beta in Australia e Nuova Zelanda e verrà implementata nel Nord America in un secondo momento nel corso del trimestre.

Funzionalità deprecate

  • Parametro “_method” della risorsa API: dopo settembre 2020, Asset API Endpoints non accetterà più “_method” per passare i parametri di query nel corpo di un POST per disabilitare le limitazioni relative alla lunghezza degli URI.
  • Supporto in Internet Explorer: a partire dalla versione di luglio del 31 luglio 2020, Internet Explorer non supporterà più l’interfaccia utente di Marketo Engage.
Per leggere le note precedenti e complessive, consulta le note sulla versione Marketo .

Nuovi documentazione e tutorial

Articoli e video di auto-aiuto nuovi e recenti.
Soluzione
Contenuto
Descrizione
AEM Commerce
Scopri come creare un semplice progetto CIF di Adobe Experience Manager (AEM) come punto di partenza per i progetti dei clienti che utilizzano i componenti CIF di base. Applica ai componenti il tema e lo stile CSS ed esamina un nuovo progetto AEM CIF generato dall’archetipo. Inoltre, scopri come sono organizzati CSS e JavaScript utilizzati dai componenti CIF di base.
AEM Forms
Scopri come configurare l’app sul portale OKTA e le impostazioni normalmente utilizzate nella registrazione di una nuova applicazione.
AEM Commerce
Esamina diversi punti di estensione forniti dai componenti CIF di base e da AEM in generale. I componenti CIF di base forniscono un set standard di componenti Commerce che possono essere utilizzati per accelerare un progetto che integra soluzioni Adobe Experience Manager (AEM) e Magento.
Adobe Campaign - Audience Destinations
Crea un pubblico in Campaign Standard utilizzando Adobe Experience Platform Segment Builder (Generatore di segmenti). Puoi accedere a questa funzione direttamente in Adobe Campaign Standard tramite i moduli Audiences.
Adobe Campaign - Audience Destinations
Scopri come attivare la Data services query audience (audience di query dei servizi di dati) all’interno di un flusso di lavoro utilizzando l’attività Read audience (Analizza pubblico).
Adobe Campaign
Invia notifiche push personalizzate e segmentate ai dispositivi mobili iOS e Android. Questa esercitazione ti illustrerà i passaggi necessari per inviare notifiche push da Adobe Campaign e riceverle nella tua app Android.
Adobe Campaign
Crea una notifica push in Adobe Campaign Standard. Puoi inviare notifiche push personalizzate e segmentate ai dispositivi mobili iOS e Android.
Adobe Campaign - Connettore dati AEP
Scopri come controllare lo stato di un processo di assimilazione di dati e se i dati sono stati assimilati da Adobe Campaign Standard in Adobe Experience Platform.
Adobe Campaign - Connettore dati AEP
Scopri come controllare lo stato e modificare la mappatura dei dati.
Adobe Campaign - Connettore dati AEP
Scopri come mappare gli eventi esperienza in Adobe Experience Platform.
Adobe Campaign - Connettore dati AEP
Scopri come mappare diversi tipi di dati tra Adobe Campaign Standard e Adobe Experience Platform.
Adobe Campaign - Connettore dati AEP
Scopri come rendere i tuoi dati disponibili su Adobe Experience Platform mappando i dati XTK (dati acquisiti in Campaign) su Experience Data Model (XDM) in Adobe Experience Platform.
Adobe Campaign - Connettore dati AEP
Scopri come mappare i dati dei valori iniziali e i profili di prova con Adobe Experience Platform.
Adobe Campaign- Audience Destinations
Scopri come modificare la dimensione di targeting di una distribuzione per un pubblico di Platform al di fuori della tabella del profilo principale in Adobe Campaign Standard.
Adobe Campaign
Sfrutta il connettore Snowflake in Adobe Campaign Classic.
Adobe Campaign - Audience Destinations
Scopri come sfruttare dati di profilo centralizzati e consolidati da Adobe Experience Platform per campagne di marketing in Adobe Campaign Standard.
Adobe Target - Mobile SDK
Implementa Adobe Target nella tua app Android. Convalida la configurazione dell’SDK Mobile Services e implementa richieste Target come preacquisizione di contenuto, richieste di blocco e altro ancora.
Adobe Analytics
Guarda clip selezionate della “super sessione” high tech al Summit 2019.
Adobe Analytics
Apprendi le nozioni di base sulla creazione di metriche calcolate in Customer Journey Analytics.
Adobe Analytics
Guarda clip selezionate della sessione su viaggi e ospitalità al Summit 2019.
Adobe Analytics
Guarda clip selezionate della sessione sulla vendita al dettaglio al Summit 2019.
Adobe Analytics
Scopri in che modo Accent Group utilizza Adobe Experience Cloud per creare esperienze digitali impeccabili.
Adobe Analytics
Scopri come ServiceNow ottiene dati actionable dai suoi canali di marketing e incrementa il Return on Investment (ROI) sulla pubblicità relativa alla ricerca a pagamento con Adobe Advertising Cloud e Adobe Analytics.
Adobe Analytics
Scopri il marketing basato sui dati e come trasformare la maturità delle tue analisi da dati a informazioni e infine ad azioni.
Adobe Analytics
Visualizza le funzioni chiave di Adobe Analytics fornite da Adobe Sensei,, tra cui rilevamento anomalie, analisi dei contributi, avvisi intelligenti, clustering, Segment IQ e modellazione delle tendenze.
Adobe Analytics
Scopri come eseguire analisi ad hoc, analisi flessibili, analisi di coorte e analisi di fallout utilizzando Analysis Workspace. Puoi anche condividere l’ambiente di lavoro di analisi con tutti gli utenti dell’azienda e la sua funzione di trascinamento consente a tutti di analizzare i dati in modo semplice e ottenere informazioni rapidamente.
Adobe Analytics
Scopri come Home Depot utilizza le soluzioni Adobe per creare brand loyalty e soddisfazione dei clienti con un’esperienza di acquisto personalizzata.
Adobe Analytics
Scopri in che modo Customer Journey Analytics di Adobe, un servizio di applicazione basato su Adobe Experience Platform, porta Analysis Workspace nella Experience Platform. Questa funzione consente l’analisi multicanale di qualsiasi set di dati di Adobe Experience Platform.
Adobe Analytics
Scopri come utilizzare le visualizzazioni per mostrare l’attribuzione (riconoscere il merito) in tutti i canali in Customer Journey Analytics.
Adobe Analytics
Scopri tre clienti Adobe che possono offrirti suggerimenti e consigli su come ottenere il massimo da Adobe Analytics.
Adobe Analytics
Scopri come Customer Journey Analytics ti consente di creare visualizzazioni che includono dati da più set di dati in più canali, inclusa l’unione dei dati per visitatore.
Adobe Analytics
Trova suggerimenti per ricreare le !UICONTROLCmetriche calcolate da Analytics in Customer Journey Analytics.