Show Menu
ARGOMENTI×

Note sulla versione di Adobe Experience Cloud - maggio 2020

Questa pagina contiene nuove funzioni, correzioni e note importanti di Adobe Experience Cloud. Le date di rilascio della soluzione possono variare. Controlla spesso la disponibilità di aggiornamenti più recenti.
Iscriviti ad [Adobe Priority Product Update] per ricevere notifiche e-mail sulle prossime versioni.
Data di rilascio: maggio 2020
Ultimo aggiornamento: 4 giugno 2020
Hai bisogno di aiuto? Visita [Adobe Experience League] per trovare corsi specifici per Adobe, documentazione tecnica, risposte rapide, approfondimenti sulla community e corsi di formazione condotti da istruttori.

Stato del sistema di Adobe

Stato del sistema di Adobe fornisce informazioni dettagliate, aggiornamenti sullo stato e notifiche e-mail relative agli eventi di sospensione, interruzione e manutenzione di prodotti e servizi cloud di Adobe. Consulta status.adobe.com .
Data di rilascio: 21 maggio 2020
Novità
  • Utilizzando il tuo Adobe ID, puoi abbonarti alle notifiche degli eventi con maggiore granularità, fino al livello dell’offerta dei prodotti e dei componenti aggiuntivi. Per velocizzare l’iscrizione, il processo di autoabbonamento ora consiglia una selezione di prodotti e offerte in base alle adesioni dei prodotti. Questo dovrebbe ridurre il numero di e-mail che ricevi e far sì che le notifiche nell’inbox siano più pertinenti. Per iniziare, consulta status.adobe.com/subscriptions .
Nuove funzioni e miglioramenti disponibili oggi
Funzione
Descrizione
Miglioramento dell’esperienza utente di abbonamento e notifica
  • Le posizioni regionali di Marketo Engage ora vengono filtrate in base all’elenco delle offerte di prodotti selezionate.
  • Le notifiche e-mail di Marketo Engage sono pertinenti all’area geografica, alla posizione e alle preferenze di ambiente dell’utente.
Conferma dell’abbonamento agli eventi
  • Ora puoi ricevere una conferma e-mail quando effettui un abbonamento agli aggiornamenti per un singolo evento in corso.
Miglioramenti dell’usabilità della navigazione globale
  • Esperienza utente coerente con Adobe.com nel menu di navigazione di livello principale.

Interfaccia di Experience Cloud

Aggiornamenti generali all’interfaccia di Experience Cloud.
Dominio di prodotto unificato
Adobe sta aggiornando l’intestazione del dominio e dell’interfaccia per unificare e migliorare la tua esperienza su tutte le applicazioni Experience Cloud. Si tratta di miglioramenti progettati per semplificare la tua esperienza grazie a dettagli piccoli, ma importanti, e che non modificano il flusso di lavoro attuale.
Gli aggiornamenti includono:
  • Nuovi URL dell’applicazione: experience.adobe.com/<application name> :
    • Tutti i prodotti adotteranno questo pattern per i propri URL. Cerca i nuovi URL che diventeranno validi nel corso del mese.
    • Supporto browser: i browser supportati includono Microsoft Edge, Google Chrome, Firefox, Safari e Opera (versioni più recenti). Nota: sebbene l’interfaccia di Experience Cloud supporti questi browser, le singole applicazioni potrebbero non supportare tutti i browser. Ad esempio, Analytics non supporta Opera e Target non supporta Safari.
    • (Solo per Safari) La modifica del dominio potrebbe causare problemi di cookie in Safari. Deselezionando l’opzione Impedisci il tracciamento intersito nelle preferenze relative alla privacy di Safari, i cookie verranno abilitati per tutti i domini (e tutte le esperienze intersito), permettendo ad Experience Cloud di funzionare su questo nuovo dominio.
  • Un passaggio più semplice tra le organizzazioni o verso un’altra applicazione.
  • Guida di prodotto migliorata: Experience League è stato integrato nel prodotto, in modo tale che la ricerca nella guida includa anche i risultati dei forum e dei contenuti video della community. Questa modifica semplifica l’accesso a più contenuti e ti consente di ottenere il massimo da Experience Cloud. Fai clic inoltre su Guida  >  Feedback per segnalare i problemi o condividere le tue idee con Adobe.
Le app seguenti utilizzano il nuovo dominio experience.adobe.com:
App o servizio
Dominio
Homepage di Experience Cloud
experience.adobe.com/home
Adobe Target
experience.adobe.com/target
Adobe Audience Manager
experience.adobe.com/audience-manager
Adobe Launch
experience.adobe.com/launch
Adobe Experience Platform
experience.adobe.com/platform
Journey Management
experience.adobe.com/journeys
Customer Journey Analytics
experience.adobe.com/platform/analytics
Pannello di controllo di Adobe Campaign
experience.adobe.com/controlpanel
Cloud Manager
experience.adobe.com/cloud-manager
Places Service
experience.adobe.com/places
Distribuzione software
experience.adobe.com/downloads
Strumento admin (versione beta)
experience.adobe.com/admin
Board &amp; Collections (Bacheca e Raccolte), un filtro legacy nel selettore Experience Cloud Assets, è in fase di rimozione.

Experience Platform

Note sulla versione Experience Platform, che includono Experience Platform Launch, Journey Orchestration, Offerte, Persone, Places, Mobile Services e bollettini sulla sicurezza.

Miglioramenti dell’interfaccia

Aggiornato il 15 maggio 2020
Adobe Experience Platform sta aggiornando il dominio e la barra di intestazione per migliorare la tua esperienza e unificarla a quella offerta da altre applicazioni Experience Cloud. Gli aggiornamenti includono:
  • Un passaggio più semplice tra le organizzazioni o verso un’altra applicazione.
  • È stata migliorata la guida utente, inclusi gli articoli contenuti e la documentazione pertinente al contesto nel menu Guida.
  • Possibilità di fornire feedback su Experience Platform e aprire ticket per il supporto.
Consulta Note sulla versione di Experience Platform per maggiori informazioni.

Nuova documentazione sugli attributi del cliente

Aggiornato il 15 maggio 2020

Journey Orchestration

Usando Adobe Experience Platform, coordina i percorsi dei singoli clienti su vasta scala attraverso i vari canali dell’esperienza, anticipando in modo intelligente e in tempo reale le esigenze di ciascuno di essi, ovunque li porti il loro percorso.

Informazioni aggiuntive sulla versione di Experience Platform

Analytics

Nuove funzioni di Adobe Analytics

Funzione
Disponibilità generale - data di Target
Descrizione
Pannello Analytics for Target in Workspace (Area di lavoro)
25 giugno 2020
Il pannello Analytics for Target (A4T) consente di analizzare le attività e le esperienze Adobe Target in Analysis Workspace. Ulteriori informazioni...
Pannello Quick Insights (Approfondimenti rapidi) in Workspace (Area di lavoro)
25 giugno 2020
Quick Insights fornisce indicazioni ai non analisti e ai nuovi utenti di Analysis Workspace per scoprire come rispondere alle domande aziendali in modo rapido e semplice. Ulteriori informazioni
API di inserimento dati in blocco
31 maggio 2020
Consente di inserire batch di dati Analytics in modo semplice e indipendente. Utile per i dati lato server e offline. Ulteriori informazioni...
Supporto Adobe Analytics per Adobe Experience Platform Edge Network
31 maggio 2020
Consente di utilizzare un singolo tag per inviare dati a più soluzioni Adobe, come Adobe Analytics, Adobe Target, Adobe Audience Manager, Adobe Experience Platform Data Lake, Unified Profile ed Experience Cloud ID Service. Ulteriori informazioni...
Dashboard di Adobe Analytics
21 maggio 2020
Dashboard di Adobe Analytics è un’app mobile che consente agli utenti di accedere agli insight provenienti da Adobe Analytics ovunque e in qualsiasi momento. L’app è destinata ai dirigenti che desiderano avere accesso alle metriche chiave on-the-go. Consente l’accesso a scorecard interattive curate e sarà disponibile per i sistemi operativi iOS e Android. Ulteriori informazioni...
Workspace (Area di lavoro): creazione automatica di tabelle a mano libera da uno stato vuoto
21 maggio 2020
In precedenza non era possibile rilasciare le componenti direttamente in un progetto o in un pannello vuoto, bisognava prima aggiungere una Tabella a mano libera. Ora è possibile rilasciare le componenti direttamente in un progetto o in un pannello vuoto e una Tabella a mano libera viene creata automaticamente in un formato raccomandato. Inoltre sono stati apportati miglioramenti alla gestione dei tipi di componenti misti (quali dimensioni e metriche) quando vengono rilasciati insieme in una tabella a mano libera vuota.
Il pacchetto di Adobe Analytics è stato aggiunto alla pagina Livello di accesso alle funzioni
21 maggio 2020
Ora puoi vedere a quale pacchetto di Adobe Analytics (SKU) ha diritto la tua società in Admin > Impostazioni della società > Livello di accesso alle funzioni .
Miglioramenti all’accessibilità
21 maggio 2020
Il team di Adobe Analytics ha apportato diversi miglioramenti ad Analysis Workspace in termini di accessibilità, tra cui la navigazione da tastiera, il contrasto del colore e il supporto per la lettura dello schermo. Ulteriori informazioni...

Nuove funzioni in Customer Journey Analytics

Funzione
Disponibilità generale - data di Target
Descrizione
Pannello Quick Insights (Approfondimenti rapidi) in Workspace (Area di lavoro)
25 giugno 2020
Quick Insights fornisce indicazioni ai non analisti e ai nuovi utenti di Analysis Workspace per scoprire come rispondere alle domande aziendali in modo rapido e semplice. Ulteriori informazioni
Customer Journey Analytics: disponibilità globale
21 maggio 2020
Rende Customer Journey Analytics disponibile ai clienti nei paesi EMEA e APAC.
Customer Journey Analytics: supporto per le Sandbox di Adobe Experience Platform
21 maggio 2020
Consente di selezionare delle specifiche Sandbox di Adobe Experience Platform da cui creare connessioni CJA. Ulteriori informazioni...
Workspace (Area di lavoro): creazione automatica di tabelle a mano libera da uno stato vuoto
21 maggio 2020
In precedenza non era possibile rilasciare le componenti direttamente in un progetto o in un pannello vuoto, bisognava prima aggiungere una Tabella a mano libera. Ora è possibile rilasciare le componenti direttamente in un progetto o in un pannello vuoto e una Tabella a mano libera viene creata automaticamente in un formato raccomandato. Inoltre sono stati apportati miglioramenti alla gestione dei tipi di componenti misti (quali dimensioni e metriche) quando vengono rilasciati insieme in una tabella a mano libera vuota.
Miglioramenti all’accessibilità
21 maggio 2020
Il team di Adobe Analytics ha apportato diversi miglioramenti ad Analysis Workspace in termini di accessibilità, tra cui la navigazione da tastiera, il contrasto del colore e il supporto per la lettura dello schermo. Ulteriori informazioni...

Nuove funzioni di Media Analytics

Data dell’aggiornamento: 29 maggio 2020
Tracciamento dello stato del lettore: i clienti di Media Analytics possono registrare l’interazione del visualizzatore durante la riproduzione utilizzando un set standard di variabili di soluzione per riproduzione a schermo intero, sottotitoli, muto, immagine nell’immagine e messa a fuoco. È inoltre possibile creare degli stati del lettore personalizzati. Le variabili di tracciamento dello stato del lettore sono ora disponibili per il reporting in Analysis Workspace. Questa funzione richiede uno dei seguenti elementi:
  • SDK di JavaScript Media 3.0 o versione successiva
  • Per l’utilizzo con l’SDK di Adobe Experience Platform (AEP):
    • Estensione Media Analytics (per il web): Adobe Media Analytics (3.x SDK) for Audio and Video v1.0 o versione successiva
    • Estensione Media Analytics (per dispositivi mobile): Adobe Media Analytics for Audio and Video v2.0 o versione successiva
  • Media Collection

Correzioni ad Adobe Analytics

  • Adobe ha modificato la metrica Tempo trascorso in modo da non includere mai “Non specificato” nel calcolo. Ciò significa che, indipendentemente dal fatto che l’interfaccia utente preveda l’inclusione di “Non specificato”, viene fatta un’eccezione per escludere sempre “Non specificato” nel calcolo del Tempo trascorso. Pertanto, anche se hai configurato un report contenente la metrica Tempo trascorso includendo “Non specificato”, questo restituirà sempre 0 tempo trascorso per la voce “Non specificato”. Questo potrebbe modificare i report storici in Reports & Analytics e l’API di reporting v1.4. (AN-197958)
  • È stato corretto un problema a causa del quale l’istanza, la visita o il visitatore non venivano conteggiati nel denominatore per le metriche Tempo trascorso. Ciò avveniva quando un hit senza valore per la dimensione (ad esempio, Pagename, nome della pagina) seguiva nello stesso secondo. (AN-211074)
  • È stato corretto un problema che causava la perdita di dati di segmenti Analytics in Audience Manager. (AN-206221)
  • È stato risolto un problema nell’elaborazione di Origini dati che causava la visualizzazione di date errate. (AN-213604)
  • È stato risolto un problema a causa del quale i file di classificazione non venivano caricati correttamente su FTP. (AN-214102)
  • È stato risolto un problema nel metodo API Segments.Get a causa del quale non veniva restituita una risposta completa. (AN-206210)
  • È stato risolto un problema che causava la conversione degli elementi di riga delle tabelle in caratteri speciali nel download PDF di Workspace. (AN-196153)
  • È stato risolto un problema che causava il funzionamento errato della chiamata visattrcustomeridcustomerattributes di Adobe Analytics API 1.4. (AN-186873)
  • È stato risolto un problema a causa del quale i dati venivano visualizzati nei report ma non nel Feed dati. (AN-211923)
  • È stato risolto un problema a causa del quale non era possibile copiare le autorizzazioni Profilo prodotto. (AN-211113)
  • È stato corretto un problema che impediva agli utenti con Federated ID di entrare in Report Builder. (AN-207750)
  • È stato risolto un problema che impediva la visualizzazione dei dati AdWords in Advertising Analytics. (AN-213249)
  • È stato risolto un problema a causa del quale i dati di classificazione non venivano visualizzati nella vista delle tendenze. (AN-212761)
  • È stato risolto un problema a causa del quale in Segment Manager veniva riportato un numero errato di segmenti pubblicati. (AN-213374)
  • È stato risolto un problema dell’opzione Mostra tendenza verso l’alto come... nell’Editor di metrica calcolata. Non funzionava quando si applicavano i filtri. (AN-214223)
  • Sono stati risolti diversi problemi relativi alla classificazione Importazione ed Esportazione. (AN-213488, AN-215309, AN-216345, AN-215307, AN-216671)
  • Sono stati risolti diversi problemi relativi al Classification Rule Builder. (AN-213826, AN-213550, AN-213095)
  • Sono stati risolti i problemi relativi all’elaborazione di Origini dati. (AN-218083, AN-213604, AN-214102, AN-215485, AN-215339, AN-212911, AN-217551,-217947, AN-219018, AN-214691, AN-218401)
  • Sono stati corretti i problemi di connettività FTP. (AN-115525)
  • Sono stati risolti diversi problemi relativi ai Feed di dati di Analytics. (AN-176769, AN-160480, AN-211923, AN-204286, AN-212977, AN-214528, AN-215080,-217784, AN-219093, AN-218817, AN-217798, AN-218267, AN-218382)
  • Sono stati risolti i problemi relativi alle richieste di Data Warehouse. (AN-181836)
  • Sono stati risolti dei problemi relativi ai progetti Workspace (Area di lavoro) scaricati in PDF, in cui i valori venivano convertiti in caratteri speciali. (AN-196153)
  • È stato risolto un problema a causa del quale non era possibile copiare le autorizzazioni Profilo prodotto in Admin Console. (AN-211113)
  • È stato risolto un problema per il quale i formati ora nelle metriche calcolate venivano interrotti per i valori negativi. (AN-210900)
  • È stato risolto un problema che impediva agli utenti di modificare il Modello di attribuzione sulle metriche delle righe statiche. (AN-207872)
  • È stato risolto un problema che causava il blocco in coda del generatore di report pianificati. (AN-215317)
  • È stato corretto il Connettore dati ExactTarget. (AN-210794)
  • Sono stati risolti i problemi di latenza nell’API di inserimento in blocco. (AN-210165)
  • È stato risolto un problema che impediva agli utenti di accedere al Report Builder con un Federated ID. (AN-207750)
  • È stato risolto un problema in Advertising Analytics che impediva la visualizzazione dei dati di Google AdWords. (AN-213249)
  • È stato risolto un problema che impediva la visualizzazione degli eventi Project Viewed di Workspace (Area di lavoro) nei registri. (AN-214134)
  • È stato risolto un problema che si verificava modificando l’intervallo di date in Workspace (Area di lavoro) e selezionando Applica a tutti i pannelli . In alcuni pannelli la data non è cambiata. (AN-214944)
  • È stato risolto un problema che impediva la creazione o la modifica degli avvisi. (AN-215920)
  • È stato corretto un problema a causa del quale tutti gli intervalli di date dinamici in Workspace (Area di lavoro) mostravano date non corrette poiché il primo giorno della settimana cambiava occasionalmente da domenica a lunedì. (AN-218835)

Ulteriori correzioni di Adobe Analytics

AN-101871, AN-115525; AN-123869; AN-152580; AN-160480; AN-178128; AN-186907; AN-199299; AN-201342; AN-201397; AN-204286; AN-204518; AN-206045; AN-206948; AN-208607; AN-209486; AN-210743; AN-211550; AN-211539; AN-211826; AN-211943; AN-212130; AN-212151; AN-212653; AN-212673; AN-212709; AN-212833; AN-212961; AN-212977; AN-213095; AN-213422; AN-213450; AN-213490; AN-213752; AN-213827; AN-214094; AN-214153; AN-214214; AN-214234; AN-214253; AN-214255; AN-214343; AN-214355; AN-214401; AN-214427; AN-214528; AN-214642; AN-214691; AN-214772; AN-214793; AN-214924; AN-215017; AN-215080; AN-215212; AN-215312; AN-215377; AN-215402; AN-215545; AN-215905; AN-215963; AN-216447; AN-216676; AN-216880; AN-216999; AN-217245; AN-218450; AN-218899; AN-219487; AN-219677

Avvisi importanti per Analytics amministratori

Avviso
Data di aggiunta o aggiornamento
Descrizione
Migrazione a un dominio di prodotto unificato
Data di validità: 28 maggio 2020
La migrazione a un dominio di prodotto unificato per Adobe Analytics, iniziata a gennaio 2020, è stata completata il 28 maggio 2020. While Adobe Analytics works to remove all omniture.com domain references from its architecture, it is important to allow omniture.com as a third-party cookie. Al termine della migrazione dell'architettura completa (presto), riceverai una notifica tramite le note sulla versione e questo passaggio di elenco consentito non sarà più necessario. Di seguito è riportato un elenco completo degli indirizzi IP e dei domini consigliati da consentire.
Se l’organizzazione blocca i cookie di terze parti, contatta l’assistenza clienti per recuperare l’accesso ad Adobe Analytics.
Nuova pagina di destinazione predefinita di Adobe Analytics
Data di validità: 18 giugno 2020
Il 18 giugno 2020 la pagina di destinazione predefinita per Adobe Analytics passerà da Reports a Workspace (Area di lavoro). Questa modifica verrà applicata agli utenti che non hanno precedentemente impostato una pagina di destinazione personalizzata.
Tecnologia di terze parti che consente l'elencazione
Data di validità: 12 marzo 2020
Adobe Analytics ha iniziato a sfruttare tecnologie di terze parti per la gestione del rollout delle funzioni e per il supporto integrato nel prodotto. I seguenti URL devono essere aggiunti a qualsiasi elenco di autorizzazioni firewall di rete necessario per garantire l'accesso completo alle funzioni:
  • Gainsight: https://esp.aptrinsic.com
  • LaunchDarkly: https://app.launchdarkly.com
Migliore ridondanza per la disponibilità di Analysis Workspace
21 maggio 2020
Per garantire la disponibilità di Analysis Workspace, stiamo aggiungendo una CDN (Content Delivery Network) secondaria per migliorare la ridondanza. È necessario aggiungere i seguenti URL a eventuali mailing list del firewall di rete:
  • https://aaui-879784980514.s3.us-east-2.amazonaws
  • https://d30ln29764hddd.cloudfront.net
  • https://awaascicdprodva7.blob.core.windows.net
  • https://aauicdnva7.azureedge.net
Modifica del metodo di calcolo di Entrate/Uscite in Workspace (Area di lavoro)
7 aprile 2020
A partire da marzo 2020, in Analysis Workspace è stato modificato il modo in cui il valore None interagisce con Entrate/Uscite. Poiché ora in Analysis Workspace è possibile attivare e disattivare i valori None , viene applicato il valore None dopo l’entrata o l’uscita, mentre per le eVar veniva applicato prima dell’entrata o dell’uscita. Ad esempio, si supponga che il primo risultato di una visita non presenti alcun valore per le eVar, ma il secondo sì. In Reports &amp; Analytics il primo risultato verrà visualizzato come non specificato per l’Entrata, ma in Analysis Workspace verrà visualizzato come valore per il secondo risultato.
Impostazione di fine del ciclo vita del Livello di conversione
3 marzo 2020
L’impostazione non funzionante del Livello di conversione in Strumenti di amministrazione  >  Suite di rapporti  >  Impostazioni account generali sarà rimossa dall’interfaccia utente il 12 marzo 2020.
Fine del ciclo vita di Archivio dashboard
27 marzo 2020
L’impostazione Visualizza archivio nella sezione Gestione dashboard in Reports &amp; Analytics non sarà più disponibile da ottobre 2020.
Fine del supporto per TLS 1.1
3 ottobre 2019
Entro il 31 marzo 2020, Adobe Analytics rimuoverà il supporto per TLS 1.1. Questo cambiamento fa parte del nostro impegno continuo per mantenere gli standard di sicurezza più elevati e promuovere la sicurezza dei dati dei clienti.
Nuovo dominio Adobe Analytics
18 dicembre 2019
A partire dal 16 gennaio 2020, Adobe Analytics ha iniziato a spostarsi su un nuovo dominio -  https://experience.adobe.com/analytics.
Nota:  questa modifica si applica a tutti gli utenti che accedono ad Analytics con il proprio Adobe ID o Enterprise ID.
  • La modifica del dominio potrebbe causare problemi con i cookie durante il caricamento di Analytics in Safari. Deselezionando l’opzione Impedisci il rilevamento intersito nelle preferenze relative alla privacy di Safari, i cookie verranno abilitati per tutti i domini (e tutte le esperienze intersito), permettendo ad Analytics di funzionare su questo nuovo dominio di Adobe Experience Cloud. Potrai utilizzare altri browser senza alcun problema, poiché questa modifica interessa solo gli utenti Safari.
  • La modifica del dominio potrebbe impedire il funzionamento di Activity Map per alcuni clienti in casi specifici .
Fine del ciclo di vita - Versioni precedenti delle API di Analytics
9 gennaio 2020
A partire da novembre 2020, i seguenti servizi appartenenti alle versioni precedenti delle API di Analytics termineranno il loro ciclo di vita e saranno chiusi. Le integrazioni esistenti create utilizzando questi servizi cesseranno di funzionare.
  • API di Analytics 1.3
  • API di Analytics SOAP 1.4
  • Autenticazione per la versione precedente di OAuth (OAuth e JWT)
Abbiamo messo a disposizione una FAQ per le versioni precedenti dell’API EOL per rispondere alle tue domande e fornire indicazioni su come procedere. Le integrazioni API che utilizzano questi servizi possono eseguire la migrazione alle API REST di Analytics 1.4 o alle API di Analytics 2.0 . I precedenti account OAuth possono migrare a un account di integrazione Adobe IO Analytics, che può essere utilizzato per accedere sia alle API di Analytics 1.4 che alle API di Analytics 2.0.
San Jose FTP Broker in scadenza per Londra e Singapore
Luglio 2020
Per i clienti di Londra e Singapore, non supporteremo più il brokering dei dati tra Londra o Singapore e il data center di San Jose ftp.omniture.com .
Fine del ciclo di vita di Ad Hoc Analysis
6 agosto 2018
Adobe ha annunciato l’intenzione di terminare Ad Hoc Analysis. Non appena disponibile, verrà comunicata la data di fine del ciclo di vita. Per ulteriori informazioni, visita Discover Workspace .

AppMeasurement

Consulta AppMeasurement per le note sulla versione di JavaScript . La versione 2.20.0 è stata rilasciata il 5 marzo 2020.

Nuove esercitazioni per Analytics

Contenuto
Descrizione
L’esercitazione di Analysis Workspace illustra la terminologia comune e i passaggi per la creazione del primo progetto in Workspace (Area di lavoro).
Scopri come applicare intervalli di date personalizzati per creare confronti di tendenze mensili e annuali per qualsiasi metrica in Analysis Workspace.
Abilita l’estensione Dark Reader di Chrome per usare la modalità scura di Analysis Workspace.
Scopri come utilizzare l’estensione di Chrome ColorPick EyeDropper per trovare facilmente i valori esadecimali necessari per una palette personalizzata nei progetti Workspace (Area di lavoro).

Audience Manager

Nuove funzioni, correzioni, documentazione e tutorial in Audience Manager.

Aggiornamenti dell’interfaccia utente

Audience Manager sta aggiornando il dominio e la barra di intestazione per migliorare la tua esperienza e unificarla a quella offerta da altre applicazioni Experience Cloud.
  • Un passaggio più semplice tra le organizzazioni o verso un’altra applicazione.
  • È stata migliorata la Guida utente, inclusi gli articoli contenuti e i video pertinenti al contesto nel menu Guida.
  • Possibilità di fornire feedback su Experience Platform e aprire ticket per il supporto.
  • Un nuovo pattern URL più semplice. Aggiorna i segnalibri nel nuovo URL: experience.adobe.com/audience-manager .
Questi aggiornamenti sono disponibili solo per gli utenti che accedono utilizzando l’Adobe ID. Per passare a un accesso Adobe ID, consulta Gestione di utenti e prodotti Experience Cloud .

Nuove funzioni e correzioni in Adobe Audience Manager

Funzione
Descrizione
Abbiamo caricato un nuovo foglio di lavoro per gli strumenti bulk management che:
  • Consente di elencare le sottocartelle nella gerarchia dei tratti (AAM-51528)
  • Recupera le metriche quando richiesto per i tratti associati agli ID CRM (ID sincronizzati tra i dispositivi) (AAM-52135)
  • È stato risolto un problema di codifica della lingua per i caratteri coreani (AAM-AAM-54006)
Correzioni
  • È stato risolto un problema che causava il timeout dei report sulle tendenze per le cartelle con un numero elevato di tratti. (AAM-54457)
  • È stato risolto un problema che impediva ai clienti di visualizzare il Generatore di espressioni nel flusso di lavoro di creazione/modifica dei tratti. (AAM-54255)
  • È stato corretto un problema a causa del quale i messaggi di errore nell’interfaccia utente venivano visualizzati solo per un breve periodo di tempo, scomparendo prima che i clienti potessero leggerli. Ciò si verificava, ad esempio, durante il tentativo di eliminare un segmento mappato a una destinazione. (AAM-54031)
  • È stato risolto un problema a causa del quale i clienti che non utilizzano più Audience Marketplace ricevevano e-mail di fatturazione mensili. (AAM-54602)
  • È stato risolto un problema a causa del quale i clienti che facevano clic su determinati tratti da altre aree dell’interfaccia utente visualizzavano collegamenti interrotti invece dei tratti. (AAM-54768)
  • È stato risolto un problema a causa del quale in modalità di espressione dei tratti di modifica premendo INVIO si aggiornava la pagina e l’espressione dei tratti andava persa. (AAM-54210)
  • Miglioramenti di accessibilità in tutta l’interfaccia. (AAM-47781, AAM-49075, AAM-49360, AAM-49361, AAM-49376, AAM-50432, AAM-52550, AAM-54660).

Nuove esercitazioni di Audience Manager

Contenuto
Descrizione
Questo video illustra alcuni dei termini e concetti fondamentali per iniziare a utilizzare Audience Manager, inclusi segnali, tratti, segmenti e così via.
Questo video ti aiuta a comprendere Adobe Audience Manager descrivendo il flusso di dati in entrata, in uscita e fuori dall’applicazione.
Comprendi le difficoltà principali della personalizzazione tra canali e come Adobe Audience Manager alimenta il percorso del cliente. Scopri anche quali tipi di dati possono essere caricati in Audience Manager e quali sono i partner di ecosistemi ad-tech integrati con Audience Manager.
In questo video identifichiamo quattro casi d’uso comuni di Audience Manager e descriviamo le relative best practice.
Questo video illustra la differenza tra i profili dei dispositivi e i profili tra diversi dispositivi e mostra dove i numeri nell’interfaccia corrispondono a questi diversi tipi di profili.
Questo video spiega cosa sono i Predictive Audiences di Audience Manager, presenta i dettagli sul loro funzionamento e illustra casi d’uso.
Questo video illustra come configurare Predictive Audiences nell’interfaccia Audience Manager e mostra i rapporti contenenti i risultati del modello.

Experience Manager

Nuove funzioni, problemi risolti e aggiornamenti di Adobe Experience Manager (AEM). Ai clienti con distribuzioni locali, Adobe consiglia di implementare le ultime patch in modo da garantire stabilità, sicurezza e prestazioni migliori.

Aggiornamenti dei prodotti

  • AEM as a Cloud Service
    • Miglioramenti e correzioni nell’elaborazione delle risorse. La finestra di dialogo della rielaborazione delle risorse offre all’utente maggiore controllo, consente di selezionare un profilo di elaborazione specifico e aiuta a decidere se attivare o meno il flusso di lavoro di post-elaborazione.
    • Miglioramenti delle prestazioni di inserimento delle risorse di Dynamic Media.

Aiuto e documentazione

  • Servizio di conversione delle forme automatizzate: versione AFC 01/03/2020
    Una nuova opzione è disponibile quando si installa il connettore più recente:
    Rilevamento automatico delle sezioni logiche : è possibile utilizzare l’opzione Auto-detect logical sections (rileva automaticamente le sezioni logiche) per rilasciare i pannelli a livello di pagina (pannelli basati sul numero di pagina) e creare solo pannelli logici. Inoltre, essa circoscrive i campi che non appartengono ad alcuna sezione con sezioni logiche precedenti e i campi di una sezione logica che è suddivisa in due pagine adiacenti in un’unica sezione logica. Ad esempio, se alcuni campi di una sezione logica si trovano alla fine della prima pagina e altri all’inizio della seconda pagina, tutti questi campi sono raggruppati in un’unica sezione logica.
  • Formati immagine non supportati in Dynamic Media
    Informazioni sui sottotipi di formati di file immagine raster non supportati in Dynamic Media.
  • Frammenti di contenuto
  • Community di AEM Experience League
    Entra in contatto con la Community di AEM Experience League : fai domande agli altri studenti ed esperti di AEM, sfoglia i thread e condividi i tuoi suggerimenti e le tue competenze.
  • Newsletter di AEM
    La newsletter di AEM di Experience League è stata progettata per aiutarti a imparare a usare AEM in modo da poter iniziare a realizzare valore fin da subito. Ecco la newsletter più recente:
    • Volume 30 : Experience Manager è disponibile come servizio cloud.
    • Iscriviti alla newsletter Experience Insider.
    • Accedi agli archivi delle newsletter nella sezione Risorse AEM della pagina Informazioni e supporto di Adobe Experience Manager 6.5.

Nuove esercitazioni per Experience Manager

Contenuto
Descrizione
Adobe Experience Manager (AEM) può essere eseguito localmente utilizzando Quickstart Jar dell’SDK di AEM as a Cloud Service. Questo consente agli sviluppatori di implementare e testare il codice personalizzato, la configurazione e i contenuti prima di passare al controllo del codice sorgente e di distribuirli in un ambiente AEM as a Cloud Service.
Video introduttivo su AEM Assets per gli utenti aziendali.
Gli schemi di cartelle di metadati consentono agli utenti di gestire e rivedere loro stessi i metadati associati alle cartelle di risorse, anziché direttamente sulle risorse.
I tag sono uno strumento integrale per la gestione delle cartelle nella gerarchia delle cartelle di risorse. La definizione di una tassonomia dei tag è fondamentale per consentire agli utenti di scoprire e organizzare le risorse in AEM.
I profili metadati consentono l’applicazione automatica di metadati predefiniti alle risorse all’interno delle cartelle di risorse. Questo consente di ridurre il carico di gestione dei metadati per gli utenti AEM e di aumentare la coerenza dei metadati.
Gli schemi di metadati definiscono l’interfaccia che espone metadati delle risorse in AEM. Questo video illustra la combinazione di approcci utilizzati per applicare le risorse.

Campaign

Adobe Campaign offre un modo intuitivo e automatico di inviare messaggi a singoli utenti tra canali di marketing online e offline. Ora è possibile prevedere cosa vogliono i clienti, mediante esperienze determinate dalle loro abitudini e preferenze.

Pannello di controllo di Campaign

Funzione
Descrizione
Gestione chiavi GPG
Installa e/o genera chiavi GPG in un’istanza di marketing per cifrare i dati inviati da Campaign e decifrare i dati in arrivo.
Gestione dei certificati per i sottodomini CNAME
Il pannello di controllo ora consente di rinnovare i certificati SSL dei sottodomini delegati con il metodo CNAME.

Nuove esercitazioni di Campaign

  • Nuove esercitazioni per Campaign Standard
Contenuto
Descrizione
Scopri come aggiungere i record di verifica del sito Google TXT a tutti i tuoi sottodomini utilizzati per inviare e-mail agli indirizzi GMAIL con il pannello di controllo Campaign.
Scopri come chiamare un endpoint REST API esterno utilizzando l’attività API esterna.
Questa esercitazione illustra i passaggi per la configurazione di notifiche push con Campaign Standard e con l’app Android.
  • Nuove esercitazioni di Campaign Classic
Contenuto
Descrizione
Scopri come sfruttare il connettore Snowflake in Adobe Campaign Classic.
Scopri come aggiungere i record di verifica del sito Google TXT a tutti i tuoi sottodomini utilizzati per inviare e-mail agli indirizzi GMAIL con il pannello di controllo Campaign.

Advertising Cloud

Nuove funzioni in Advertising Cloud DSP

Funzione
Descrizione
Campaign Classic e Campaign Beta
Le impostazioni di misurazione IAS per la frode e la sicurezza del brand, che puoi configurare facoltativamente per ogni campagna, ora includono opzioni per misurare l’inventario VAST e VPAID.
Campaign Beta
Sono state migliorate le visualizzazioni dei dati e i tempi di caricamento delle pagine.
Su tutte le pagine è ora possibile scaricare rapporti Excel basati sui filtri e sulle visualizzazioni correnti.
Nella versione del 22 maggio le nuove metriche includono metriche All-time, Current Interval Delivery, Date Specific OTS.
!UICONTROLblock
Il sistema di previsione ora utilizza automaticamente il blocco a livello di annuncio o account. Gli utenti non devono più incollare il blocco nelle impostazioni di posizionamento.
Offerte sull’inventario
(Versione beta chiusa) Un nuovo modulo semplificato consente di configurare, modificare e risolvere rapidamente le offerte della piattaforma di fornitura (SSP) che non sono disponibili nella casella in entrata dell’ID offerta.
Quando si accetta un pacchetto di offerte programmatiche garantite nella casella in entrata dell’ID offerta, viene visualizzato un avviso che segnala la necessità di creare un posizionamento predefinito per ciascun ID offerta.

Magento

Per le note sulla versione, consulta:

Marketo

Marketo Engage è un’applicazione completa per lead management e marketer B2B che intendono trasformare le esperienze dei clienti impegnandosi in ogni fase dei percorsi d’acquisto complessi.

Aggiornamenti principali di Marketo Engage

Consulta le note sulla versione di Marketo per informazioni aggiornate.

Funzionalità in arrivo

Nel corso del trimestre verranno presentate le seguenti funzionalità:
Funzione
Descrizione
Bizible
  • Nuova segmentazione basata sugli account
  • Possibilità di salvare filtri specifici per dashboard
  • Esportazione dashboard Bizible in formato PDF
Sales Connect
Aggiornamenti/miglioramenti relativi a finestre di composizione e centri di comando

Annunci

Success Center di Marketo Engage: lancio a febbraio 2020. Success Center è un centro di assistenza interno al prodotto che consente di effettuare ricerche nei documenti sui prodotti e nella community, avviare guide informative, accedere ai contenuti di adozione e altro ancora. Nota: questa funzionalità verrà lanciata come versione beta in Australia e Nuova Zelanda e verrà implementata nel Nord America in un secondo momento nel corso del trimestre.

Funzionalità deprecate

  • Parametro “_method” di Asset API: dopo settembre 2020, gli endpoint di Asset API non accetteranno più _method per trasmettere i parametri di query nel corpo di un POST per aggirare le limitazioni relative alla lunghezza degli URI.
  • Supporto in Internet Explorer: a partire dalla versione di luglio del 31 luglio 2020, Internet Explorer non supporterà più l’interfaccia utente di Marketo Engage.
Per leggere le note precedenti e complessive, consulta le note sulla versione Marketo .