Show Menu
ARGOMENTI×

Creare criteri

I criteri controllano il contenuto delle attività di Recommendations. Crea dei criteri per visualizzare i consigli più appropriati per l’attività.

Creare criteri

I criteri controllano il contenuto delle attività di Recommendations. Crea dei criteri per visualizzare i consigli più appropriati per l’attività.
Esistono diversi modi per raggiungere la schermata Crea nuovo criterio. Alcune opzioni dipendono dal modo in cui si raggiunge la schermata.
  • Quando crei un’attività di Recommendations, fai clic su Crea nuovo nella schermata Seleziona criteri. Sarà possibile salvare i nuovi criteri da utilizzare per altre attività di Recommendations.
  • Quando modifichi un’attività di Recommendations, fai clic su una casella di Posizione Consigli nella pagina e seleziona Cambia criteri . Nella schermata Seleziona criteri, fai clic su Crea nuovo . Sarà possibile salvare i nuovi criteri da utilizzare per altre attività di Recommendations.
  • Nella schermata della libreria Consigli > Criteri , fai clic su Crea criterio . I criteri creati vengono automaticamente resi disponibili per tutte le attività di Recommendations.
  1. Fai clic su Crea criterio o Crea nuovo .
  2. Seleziona Crea criterio .
  3. Inserisci un Nome criterio .
    Si tratta del nome “interno” usato per descrivere i criteri. Ad esempio, potresti voler chiamare i tuoi criteri “prodotti di margine più alto”, ma non vuoi che questo titolo venga visualizzato pubblicamente. Vedi il passo successivo per impostare il titolo visualizzato dal pubblico.
  4. Inserisci un Titolo da visualizzare , che verrà mostrato nella pagina per i consigli che utilizzano questo criterio.
    Ad esempio, potresti voler visualizzare “Le persone che hanno visto questo, hanno visto anche” o “Prodotti simili”, quando utilizzi questo criterio per mostrare i consigli.
  5. Inserisci una breve descrizione dei criteri.
    La descrizione dovrebbe aiutare a identificare i criteri e potrebbe includere informazioni sul loro scopo.
  6. Seleziona un Settore verticale :
    • Retail/E-commerce
    • Generazione di lead/B2B/servizi finanziari
    • Media/Editoria Altre opzioni di criteri cambieranno in base al verticale di settore selezionato.
  7. Seleziona un tipo di pagina .
    Puoi selezionare più tipi di pagina.
    Insieme, tipi di pagina e verticali del settore vengono utilizzati per categorizzare i criteri salvati, semplificandone il riutilizzo per altre attività di Recommendations.
  8. Seleziona una Chiave consiglio .
    Per ulteriori informazioni sui criteri basati su una chiave, consulta Basare il consiglio su una Chiave consiglio .
  9. Seleziona la Logica consigli .
    Per ulteriori informazioni sulle opzioni di logica per i consigli, consulta Criteri .
    If you select Items / Media with Similar Attributes , you will have the option to set content similarity rules .
  10. Imposta l’​ Intervallo di dati per determinare l’intervallo di tempo dei dati cronologici disponibili sul comportamento dell’utente da utilizzare per determinare quali consigli visualizzare.
    Se il sito genera molto traffico e i comportamenti si modificano spesso, scegli una finestra dati più breve. Una finestra più breve consente a Recommendations di essere più reattivo alle modifiche all’interno del mercato e della tua attività. Ad esempio, una finestra più breve implica che Recommendations rileverà le modifiche nel comportamento dei visitatori quando questi iniziano lo shopping stagionale, ad esempio quello natalizio o per il rientro a scuola, raccomandando gli articoli appropriati.
    In presenza di un volume limitato di dati, o se il comportamento dei visitatori non si modifica di frequente, puoi selezionare una finestra più ampia. Tuttavia, per molti siti, una finestra più breve determinerà i consigli migliori.
    Gli intervalli di dati disponibili sono:
    • Due giorni
    • Una settimana
    • Due settimane
    • Un mese
    • Due mesi
  11. Seleziona la Origine di dati comportamentali desiderata: Elementi mbox o Analytics.
    Se si sceglie Analytics, selezionare la suite di rapporti desiderata.
  12. Imposta le regole di contenuto .
    Le regole di contenuto determinano ciò che accade se il numero di elementi consigliati non riempie la progettazione. Ad esempio, se la progettazione dispone di spazio per cinque elementi, ma i criteri determinano solo tre elementi da consigliare, puoi lasciare vuoto lo spazio rimanente oppure utilizzare i consigli di backup per riempirlo.
    Seleziona i pulsanti appropriati:
    • Abilita il rendering parziale della progettazione
    • Mostra consigli di backup
    • Consiglia gli articoli acquistati in precedenza Questa impostazione è basata su productPurchasedId . È utile se si vendono oggetti che le persone solitamente acquistano una sola volta, ad esempio nel caso di un kayak. Se vendi articoli che la gente è solita acquistare di nuovo, come shampoo o altri oggetti personali, dovresti disabilitare questa opzione.
  13. Imposta le regole di inclusione .
    Le regole di inclusione determinano quali articoli verranno inclusi nei consigli. Le opzioni disponibili dipendono dal tuo settore verticale.
    Per ulteriori dettagli consulta Regole di inclusione .
  14. Configura la ponderazione degli attributi .
    È possibile aggiungere più regole per “spostare” l'algoritmo in base alla descrizione o ai metadati importanti relativi al catalogo del contenuto. Ad esempio, è possibile applicare una ponderazione più elevata agli articoli in vendita in modo che vengano visualizzati più spesso nei consigli.
  15. Al termine, fai clic su Salva .
    Se stai creando una nuova attività di Consigli o ne stai modificando una esistente, per impostazione predefinita viene selezionata la casella di controllo Salva criteri per un'altra volta . Se non desideri utilizzare i criteri in altre attività, deseleziona la casella di controllo prima di salvarla.

Adobe Analytics

Se il criterio utilizza Adobe Analytics come origine dei dati comportamentali, l’eventuale utilizzo della suite di rapporti e dell’intervallo di lookback selezionati per altri criteri incide sul tempo che trascorre prima che il criterio creato diventi disponibile.
  • Configurazione una tantum della suite di rapporti : la prima volta che una suite di rapporti viene utilizzata con una specifica finestra di lookback dei dati, Target Recommendations può richiedere da due a sette giorni per scaricare completamente i dati comportamentali della suite di rapporti selezionata da Analytics. Il tempo necessario dipende dal caricamento del sistema Analytics.
  • Criteri nuovi o modificati che utilizzano una suite di rapporti già disponibile : se crei un nuovo criterio o ne modifichi uno esistente e la suite di rapporti selezionata è già utilizzata per Target Recommendations con un intervallo di dati uguale o inferiore a quello selezionato, i dati diventano subito disponibili e non è richiesta alcuna configurazione una tantum. In questo caso, oppure se le impostazioni di un algoritmo vengono modificate senza che si modifichi la suite di rapporti o l’intervallo di dati selezionato, l’algoritmo viene eseguito o rieseguito entro 12 ore.
  • Viene eseguito un algoritmo continuo : i dati scorrono da Analytics a Target Recommendations su base giornaliera. Ad esempio, per un consiglio di tipo Affinità per articoli visualizzati, quando un utente visualizza un prodotto, a Analytics viene trasmessa una chiamata di tracciamento per visualizzazione prodotto quasi in tempo reale. I dati Analytics vengono inviati a Target all’inizio del giorno successivo e Target esegue l’algoritmo in meno di 12 ore.

Basare il consiglio su una chiave consiglio

I consigli basati su chiavi utilizzano il contesto comportamentale dei visitatori per mostrare i risultati rilevanti.
Esistono due tipi di consigli:
  • Popolarità: elenca gli elementi in base ai più visualizzati, i più venduti, e alla metrica migliore. La chiave dei criteri di popolarità è vuota.
  • Basato su chiave: comprende il resto dei criteri. I consigli offrono una serie diversificata di scelte per quanto riguarda il tipo di chiave. Le opzioni variano da “elemento corrente” a “parametri profilo” e consentono di impostare la chiave dei valori da consigliare in modo sistematico. È possibile sottoporre a test più criteri confrontandoli uno con l'altro e basando ogni criterio su una chiave diversa.
Ogni criterio è definito nella relativa scheda. Il traffico è suddiviso in modo uniforme tra i diversi test di criteri. In altre parole, in presenza di due criteri, il traffico viene suddiviso in modo uniforme tra di essi. In presenza di due criteri e di due progettazioni, il traffico viene suddiviso in modo uniforme tra le quattro combinazioni. Puoi inoltre specificare una percentuale di visitatori del sito che visualizzano il contenuto predefinito, a scopo di confronto. In tal caso, la percentuale specificata di visitatori visualizza il contenuto predefinito e gli altri sono suddivisi tra i criteri e le combinazioni di progettazione.
  1. Crea un nuovo consiglio e seleziona un consiglio esistente e fai clic su Modifica .
  2. Per modificare la chiave di consigli, seleziona la nuova chiave dall’elenco a discesa Chiave consiglio, quindi fai clic su Salva .
    Poiché diverse logiche sono associate a diverse chiavi di consigli, diversi consigli si prestano a posizionarsi su diversi tipi di pagine. Per ulteriori informazioni su ciascuna chiave, fai riferimento alle sezioni seguenti.

Elemento corrente

Il consiglio è determinato dall'elemento attualmente visualizzato dal visitatore.
Il consiglio visualizzano altri elementi che potrebbero interessare i visitatori interessati all'elemento specificato.
Quando questa opzione è selezionata, il valore entity.id deve essere trasmesso come parametro alla mbox di visualizzazione.
Logica (criteri)
  • Articoli con attributi simili
  • Chi ha visualizzato questo ha visualizzato anche quello
  • Chi ha visualizzato questo ha acquistato anche quello
  • Chi ha comprato questo ha acquistato anche quello
  • Affinità sito
Dove utilizzare nel sito
Pagine a elemento singolo, ad esempio le pagine del prodotto.
NON utilizzare nelle pagine dei risultati di ricerca nulli.

Categoria corrente

Il consiglio è determinato dalla categoria di prodotto attualmente visualizzata dal visitatore.
I consigli mostrano gli elementi nella categoria di prodotto specificata.
Quando questa opzione è selezionata, il valore entity.categoryId deve essere trasmesso come parametro alla mbox di visualizzazione.
Logica (criteri)
  • Articoli più venduti
  • Articoli più visualizzati
Dove utilizzare nel sito
Pagine a categoria singola.
NON utilizzare nelle pagine dei risultati di ricerca nulli.

Attributo personalizzato

Il consiglio è determinato da un elemento memorizzato nel profilo di un visitatore, utilizzando uno degli utenti. x o profilo.Attributi x .
Quando questa opzione è selezionata, il valore entity.id deve essere presente nell'attributo profilo.
Logica (criteri)
  • Chi ha visualizzato questo ha visualizzato anche quello
  • Chi ha visualizzato questo ha acquistato anche quello
  • Chi ha comprato questo ha acquistato anche quello
  • Comportamento globale
  • Articoli più visualizzati
  • Articoli più venduti
Se la chiave è un attributo di profilo personalizzato e il tipo di algoritmo è “Elementi più visualizzati o i più venduti”, viene visualizzato un nuovo elenco a discesa denominato “Raggruppa per valore univoco di” che dispone di una lista di attributi di entità noti (ad eccezione di ID, categoria, margine, valore, inventario e ambiente). Questo campo è obbligatorio.
Dove utilizzare nel sito
Può essere utilizzato su qualsiasi pagina.
Utilizzare una chiave di consiglio personalizzata
Puoi basare i consigli sul valore di un attributo di profilo personalizzato. Ad esempio, supponi di voler visualizzare filmati consigliati in base all’ultimo filmato che un visitatore ha aggiunto alla sua coda.
  1. Seleziona l’attributo di profilo personalizzato dall’elenco a discesa Chiave consigliata (ad esempio, “Ultimo filmato aggiunto alla watchlist”).
  2. Seleziona quindi la Logica consigliata (ad esempio “Persone che hanno visualizzato questo, hanno visualizzato anche quello”).
Se l’attributo di profilo personalizzato non corrisponde direttamente a un singolo ID entità, devi spiegare a Recommendations come desideri che avvenga la corrispondenza a un’entità. Ad esempio, supponi di voler visualizzare gli articoli più venduti della marca preferita di un visitatore.
  1. Seleziona l’attributo di profilo personalizzato dall’elenco a discesa Chiave consiglio (ad esempio, “Marchio preferito”).
  2. Quindi seleziona la Logica consigli che desideri utilizzare con questa chiave (ad esempio, “Più venduti”).
    Viene visualizzata l’opzione Raggruppa per valore univoco di.
  3. Seleziona l’attributo di entità che corrisponde alla chiave scelta. In questo caso “Marchio preferito” corrisponde a entity.brand .
    Recommendations ora genera un elenco “Più venduti” per ogni marchio e mostra al visitatore l’elenco “Più venduti” appropriato in base al valore memorizzato nell’attributo di profilo Marchio preferito del visitatore.

Ultimo articolo acquistato

Il consiglio è determinato in base all'ultimo articolo acquistato da ogni visitatore. Tale dato viene acquisito automaticamente, quindi non è necessario trasmettere alcun valore alla pagina.
Logica (criteri)
  • Articoli con attributi simili
  • Chi ha visualizzato questo ha visualizzato anche quello
  • Chi ha visualizzato questo ha acquistato anche quello
  • Chi ha comprato questo ha acquistato anche quello
  • Affinità sito
Dove utilizzare nel sito
Pagina principale, pagina account, annunci fuori sede.
NON utilizzare su pagine di prodotti o pagine rilevanti per gli acquisti.

Ultimo articolo visualizzato

Il consiglio è determinato dall'ultimo articolo visualizzato da ogni visitatore univoco. Tale dato viene acquisito automaticamente, quindi non è necessario trasmettere alcun valore alla pagina.
Logica (criteri)
  • Articoli con attributi simili
  • Chi ha visualizzato questo ha visualizzato anche quello
  • Chi ha visualizzato questo ha acquistato anche quello
  • Chi ha comprato questo ha acquistato anche quello
  • Affinità sito
Dove utilizzare nel sito
Pagina principale, pagina account, annunci fuori sede.
NON utilizzare su pagine di prodotti o pagine rilevanti per gli acquisti.

Articolo più visualizzato

Il consiglio è determinata in base all'articolo visualizzato più frequentemente, attraverso lo stesso metodo impiegato per la categoria preferita.
Tale metodo si basa sul criterio di attualità/frequenza, che si comporta come segue:
  • 10 punti per la prima visualizzazione del prodotto
  • 5 punti per ogni visualizzazione successiva
  • Alla fine della sessione tutti i valori vengono divisi per 2
Ad esempio, la visualizzazione di “tavola da surf A” e poi di “tavola da surf B” in una sessione restituisce come risultato A: 10, B: 5. Al termine della sessione, si otterrà A: 5, B: 2,5. Se si visualizzano gli stessi elementi nella sessione successiva, i valori si modificano in A: 15 B: 7,5.
Logica (criteri)
  • Articoli con attributi simili
  • Chi ha visualizzato questo ha visualizzato anche quello
  • Chi ha visualizzato questo ha acquistato anche quello
  • Chi ha comprato questo ha acquistato anche quello
  • Affinità sito
Dove utilizzare nel sito
Pagine generali, come la pagina principale o le pagine di destinazione e gli annunci offsite.

Categoria preferita

Il consiglio è determinato dalla categoria destinataria della maggioranza dell'attività, con lo stesso metodo utilizzato per “articolo più visualizzato”, il punteggio però viene attribuito alle categorie anziché ai prodotti.
Tale metodo si basa sul criterio di attualità/frequenza, che si comporta come segue:
  • 10 punti per la prima visualizzazione della categoria
  • 5 punti per ogni visualizzazione successiva
Alle categorie visitate per la prima volta sono attribuiti 10 punti. Per le visite successive alla stessa categoria sono attribuiti 5 punti. A ogni visita, viene sottratto 1 punto alle categorie non correnti che sono state visualizzate in precedenza.
Ad esempio, la visualizzazione di “Categoria A” e poi di “Categoria B” in una sessione restituisce come risultato A: 9, B: 10. Se si visualizzano gli stessi elementi nella sessione successiva, i valori cambiano in A: 20, B: 9.
Logica (criteri)
  • Articoli più venduti
  • Articoli più visualizzati
Dove utilizzare nel sito
Pagine generali, come la pagina principale o le pagine di destinazione e gli annunci offsite.

Popolarità

Il consiglio è determinata dalla popolarità degli elementi sul sito. Il consiglio di tipo popolarità include gli elementi più venduti e i più visualizzati secondo i dati mbox e, se si utilizza Adobe Analytics, tutte le metriche disponibili nel rapporto del prodotto. Gli elementi vengono classificati in base alla logica del consiglio selezionato.
Logica (criteri)
  • Articoli più venduti
  • Articoli più visualizzati
  • Metrica del rapporto del prodotto (se si utilizza Adobe Analytics)
Dove utilizzare nel sito
Pagine generali, come la pagina principale o le pagine di destinazione e gli annunci offsite.

Articoli visualizzati di recente

Utilizza la cronologia del visitatore (nell'arco delle sessioni) per presentare gli ultimi elementi x visualizzati, in base al numero di posizioni nella progettazione.
Il criterio Articoli visualizzati di recente ora restituisce risultati specifici per un dato ambiente . Se due siti appartengono ad ambienti diversi e un visitatore passa da un sito all’altro, ciascun sito mostra solo gli articoli visualizzati di recente per il sito appropriato. Se due siti si trovano nello stesso ambiente e un visitatore passa tra di essi, il visitatore vedrà gli stessi elementi visualizzati di recente per entrambi i siti.
Dove utilizzare nel sito
Pagine generali, come la pagina principale o le pagine di destinazione e gli annunci offsite.
“Articoli visualizzati di recente” rispetta sia le impostazioni globali Esclusioni sia l’impostazione Raccolta selezionata per l’attività. Se un elemento è escluso da un’esclusione globale, o non è incluso nella raccolta selezionata, non verrà visualizzato; di conseguenza, quando si utilizza il criterio “Articoli visualizzati di recente”, viene solitamente utilizzata l’impostazione “Tutte le raccolte”.

Regole di inclusione

Varie opzioni consentono di limitare gli articoli visualizzati nei consigli. Puoi utilizzare le regole di inclusione durante la creazione di criteri o promozioni.
Le regole di inclusione sono facoltative. Tuttavia, l'impostazione di questi dettagli consente un maggiore controllo sugli elementi visualizzati nei consigli. Ogni dettaglio configurato restringe ulteriormente i criteri di visualizzazione.
Ad esempio, è possibile scegliere di visualizzare solo le scarpe da donna con una disponibilità di oltre 50 pezzi e un prezzo tra \25 $ e \45 $. È anche possibile ponderare ogni attributo in modo che la probabilità di comparire sia maggiore per gli elementi più importanti per la tua attività.
Per fornire un altro esempio, puoi scegliere di mostrare le posizioni di lavoro disponibili ai visitatori che accedono al sito soltanto da determinate città e che possiedono i titoli universitari richiesti.
Le opzioni di regola di inclusione variano secondo il settore verticale. Per impostazione predefinita, le regole di inclusione vengono applicate ai consigli di backup.
È consigliabile utilizzare le regole di inclusione con cautela. Questi criteri sono utili se, ad esempio, all'interno dell'organizzazione sono utilizzate regole che richiedano di evitare la visualizzazione di un marchio quando ne viene visualizzato un altro. Tuttavia, questa funzione comporta un costo opportunità. Potresti perdere una percentuale di incremento limitando la visualizzazione di alcuni elementi che verrebbero visualizzati normalmente in base ai criteri dell'attività.
Le regole di inclusione sono unite con l'operatore “AND” (E). Gli articoli verranno inclusi in un consiglio solo se vengono soddisfatte tutte le regole.
Per creare una semplice regola di inclusione, come accennato in precedenza, per visualizzare solo le scarpe da donna con una disponibilità di oltre 50 pezzi e un prezzo tra 25 $ e 45 $, attieniti alla seguente procedura:
  1. Imposta la fascia di prezzo per i prodotti da consigliare.
  2. Imposta la quantità di disponibilità minima i prodotti da consigliare.
  3. Configura il consiglio perché mostri gli articoli solo quando sono soddisfatti determinati criteri.
    Puoi specificare che gli articoli siano inclusi solo quando uno degli attributi nell'elenco viene soddisfatto o non corrisponde a uno o più condizioni specificate.
    I valutatori disponibili dipendono dal valore scelto nel primo elenco a discesa. È possibile elencare più elementi. Questi elementi sono valutati con l'operatore “OR”.
    Più regole sono collegate tra loro mediante l'operatore “AND” (E).
    Questa opzione limita gli elementi visualizzati nel consiglio. Non interessa le pagine in cui viene visualizzato il consiglio. Per limitare le posizioni di visualizzazione per il consiglio, seleziona le pagine in Compositore esperienza.

Ponderazione degli attributi

Utilizza la ponderazione degli attributi per “spostare” l'algoritmo in modo che alcuni elementi abbiano più probabilità di essere visualizzati. L’addetto al marketing può influenzare l’algoritmo in base a descrizioni importanti o metadati relativi al catalogo dei contenuti.
Attribuisci una ponderazione maggiore agli articoli in offerta affinché compaiano più spesso tra i prodotti consigliati. Gli articoli non in offerta non vengono esclusi del tutto, ma sono visualizzati con minore frequenza. È possibile applicare più attributi di ponderazione allo stesso algoritmo, e sottoporli a test con traffico suddiviso nel consiglio.
  1. Scegli un valore.
    Il valore determina il tipo di elemento che è più probabile visualizzare, in base a uno dei diversi criteri disponibili.
  2. Scegli un valutatore.
  3. Inserisci la parola chiave per completare gli attributi della regola.
    Ad esempio, la regola completa potrebbe essere “categoria contiene scarpe”.
  4. Selezionare il peso da assegnare alla regola.
    Le opzioni variano da 0 a 100 con incrementi di 25.
  5. Se desiderato, aggiungi ulteriori regole.

Impostazioni di contenuto

Le impostazioni Contenuto determinano in che modo i consigli vengono visualizzati nella progettazione.
È possibile che i criteri della funzione Consigli restituiscano un numero minore di consigli rispetto alla progettazione. Ad esempio, la progettazione può avere cinque “posizioni” disponibili, ma i criteri restituiscono solo tre elementi consigliati. Quando si verifica tale situazione, le impostazioni del contenuto controllano la modalità in cui vengono presentati i consigli.
Le regole di contenuto determinano ciò che accade se il numero di elementi consigliati non riempie la progettazione. Ad esempio, se la progettazione dispone di spazio per cinque elementi, ma i criteri determinano solo tre elementi da consigliare, puoi lasciare vuoto lo spazio rimanente oppure utilizzare i consigli di backup per riempirlo.
Seleziona i pulsanti appropriati:
  • Abilita il rendering parziale della progettazione
  • Mostra consigli di backup
  • Applicare le regole di inclusione ai consigli di backup
  • Consiglia gli articoli acquistati in precedenza
    Questa impostazione è basata sul valore di profilo productPurchasedId . Il comportamento predefinito è quello di sconsigliare gli articoli acquistati in precedenza. Nella maggior parte dei casi non si desidera promuovere articoli che un cliente ha recentemente acquistato. Se di solito i clienti acquistano determinati articoli su base ripetuta, l'attivazione di questa funzionalità consente di continuare a consigliare gli articoli acquistati in precedenza.
Se abiliti Mostra consigli di backup , l’opzione per applicare le regole di inclusione ai consigli di backup è abilitata per impostazione predefinita.
Rendering parziale della progettazione
Consigli di backup
Risultato
Disabilitato
Disabilitato
Se vengono restituiti meno consigli rispetto alle richieste di progettazione, la progettazione dei consigli viene sostituita dal contenuto predefinito e non vengono visualizzate indicazioni.
Abilitato
Disabilitato
La progettazione viene sottoposta a rendering, ma può includere spazio vuoto se vengono restituite meno consigli rispetto al numero richiesto dalla progettazione.
Abilitato
Abilitato
I consigli di backup riempiranno le “posizioni” disponibili della progettazione, eseguendone il rendering completo.
Se l'applicazione di regole di inclusione ai consigli di backup limita il numero di quelle qualificate al punto che la progettazione non può essere riempita, la progettazione viene parzialmente sottoposta a rendering.
Se i criteri non restituiscono alcun consiglio e le regole di inclusione limitano i consigli di backup a zero, la progettazione viene sostituita con il contenuto predefinito.
Disabilitato
Abilitato
I consigli di backup riempiranno le “posizioni” disponibili della progettazione, eseguendone il rendering completo.
Se l'applicazione di regole di inclusione limita il numero di consigli di backup qualificate al punto che la progettazione non può essere riempita, la progettazione viene sostituita dal contenuto predefinito e non vengono visualizzati consigli.

Somiglianza del contenuto

Utilizza le regole di somiglianza del contenuto per formulare consigli basati su attributi di elemento o file multimediale.
Le regole di somiglianza del contenuto confrontano le parole chiave dell'attributo dell'elemento e formulano consigli basati su quante parole chiave hanno in comune diversi elementi. I consigli basati sulla somiglianza del contenuto non richiedono dati precedenti per fornire risultati significativi.
Utilizzare la somiglianza di contenuto per generare consigli è particolarmente efficace per i nuovi elementi, i quali non possono essere mostrati nei consigli utilizzando il criterio Le persone che hanno visto questo, hanno visto anche e altre logiche basate sul comportamento precedente. È inoltre possibile utilizzare la somiglianza del contenuto per generare consigli utili per i nuovi visitatori, che non hanno effettuato acquisti in precedenza o non possiedono altri dati storici.
Quando si selezionano elementi / supporti con attributi simili , è possibile creare regole per aumentare o diminuire l'importanza degli attributi di elementi specifici nella determinazione dei consigli. Per gli articoli quali i libri, si potrebbe voler aumentare l'importanza di attributi come genere , autore , serie , e così via, per consigliare libri simili.
Poiché la somiglianza del contenuto utilizza parole chiave per confrontare elementi, alcuni attributi, ad esempio messaggio o descrizione , possono introdurre “rumore” nel confronto. È possibile creare regole per ignorare questi attributi.
Per impostazione predefinita, tutti gli attributi sono impostati su Riferimento . Non è necessario creare una regola a meno che non si desideri modificare questa impostazione.
L'algoritmo di similarità del contenuto potrebbe utilizzare il campionamento casuale nel calcolo della similarità tra gli elementi. Di conseguenza, le valutazioni delle similarità tra gli elementi potrebbero variare a seconda dell'esecuzione dell'algoritmo.

Training video: Create criteria in Recommendations (12:33)

Questo video contiene le seguenti informazioni:
  • Creare criteri
  • Creare sequenze di criteri
  • Caricare criteri personalizzati