Show Menu
ARGOMENTI×

Impostazioni dei rapporti

Informazioni su come impostare gli elementi da visualizzare nel rapporto. Le impostazioni dei rapporti possono essere salvate per un utilizzo successivo.
Per visualizzare un rapporto, fai clic su Attività , scegli l’attività desiderata dall’elenco, quindi fai clic sulla scheda Rapporti .

Predefinito target

Puoi salvare fino a dieci diversi predefiniti del rapporto di una singola attività dopo averlo configurato come desiderato (metriche, destinatari, impostazioni avanzate e così via). Tutti gli utenti di Target possono visualizzare, modificare ed eliminare i vari predefiniti, a prescindere da chi li ha creati.
Puoi anche configurare il rapporto di una singola attività come desiderato e salvare la configurazione come predefinito di default/preferito. Questa è la vista che compare quando vedi che il rapporto dell'attività sta avanzando.
Creare un predefinito o un predefinito di deault
  1. Configura il rapporto dell'attività come preferisci (metriche, intervalli di date, destinatari, impostazioni avanzate e così via).
  2. Accanto a Predefinito target , fai clic sull'icona dei tre puntini di sospensione verticali > Salva come nuovo .
    Viene visualizzata la finestra di dialogo Nuovo predefinito:
  3. Controlla le informazioni nelle sezioni Filtri e Impostazioni per verificare che il rapporto sia configurato come desiderato, quindi specifica il Nome predefinito (fino a 50 caratteri).
  4. (Facoltativo) Se desideri che questa sia la vista di default/preferita del rapporto, imposta il pulsante Imposta come predefinito di default su Attivato.
  5. Fai clic su Salva .
Selezionare un predefinito diverso
Seleziona il predefinito desiderato dall'elenco a discesa Predefinito target .
Modificare un predefinito
  1. Seleziona il predefinito da modificare.
  2. Modifica la configurazione del rapporto come preferisci (metriche, intervalli di date, destinatari, impostazioni avanzate e così via).
    Una volta fatto clic su Salva dopo aver modificato la configurazione del report, compare un asterisco (*) dopo il nome della preimpostazione per indicare che è stata modificata, come illustrato di seguito:
  3. Fai clic sull’icona dei tre puntini di sospensione verticali > Salva come nuovo per creare un nuovo predefinito.
    Oppure
    Fai clic sull'icona dei tre puntini di sospensione verticali > Aggiorna per aggiornare il predefinito corrente.
Eliminare un predefinito
  1. Seleziona il predefinito da eliminare.
  2. Fai clic sull'icona dei tre puntini di sospensione verticali > Elimina .
  3. Fai clic su Elimina di nuovo per confermare l'eliminazione.
Gestione degli errori nei predefiniti
Gli avvisi e i messaggi all'interno dei rapporti ti consentono di sapere se un predefinito non è più valido. L'avviso o il messaggio indica di scegliere dei destinatari, una metrica, un gruppo di host o un'esperienza differenti per rendere valido il predefinito.
Nell'elenco seguente sono descritte alcune delle situazioni che potrebbero provocare la mancata validità di un predefinito:
  • Un gruppo di destinatari di reporting è stato rimosso dall'attività ma è riportato nella definizione del predefinito.
  • Una metrica (o più) è stata eliminata ma è riportata nella definizione del predefinito. Ad esempio, potresti eliminare una o più metriche dall'attività e aggiungerne di nuove.
  • Un gruppo di host (o più) non esiste ma è riportato nella definizione del predefinito.
  • Un'esperienza (o più) è stata eliminata dopo la creazione del predefinito, ma è riportata nella definizione del predefinito.
  • Un predefinito non è valido perché le entità riportate esistono ancora ma sono state aggiornate in modo tale da modificare semanticamente la definizione del predefinito. Ad esempio, immagina di creare inizialmente un predefinito denominato “Ricavi da Chrome”. In seguito aggiorni l'attività per misurare la metrica di Conversione anziché Ricavi. Questo aggiornamento alla definizione dell'attività invalida semanticamente la definizione del predefinito.

Metrica rapporto

Fai clic sull’elenco a discesa Metrica rapporto per selezionare una metrica di successo diversa o più metriche da visualizzare nei grafici.
Per impostazione predefinita, la metrica principale è determinata nella configurazione delle metriche di successo quando crei l’attività. Se modifichi la configurazione e salvi di nuovo l’attività, la metrica principale per la generazione dei rapporti si aggiorna.
Per ulteriori informazioni sulla selezione di più metriche da visualizzare nei rapporti, consulta Visualizzare più metriche in un rapporto .

Destinatari

Fai clic sull’elenco a discesa Pubblico per modificare il pubblico visualizzato per il rapporto.
Per ulteriori informazioni, consulta Tipi di pubblico .

Intervallo date

Nella casella Intervallo date viene visualizzato l'intervallo di date del rapporto corrente. Fai clic sull'icona a discesa per visualizzare un calendario che consente di modificare l'intervallo di date del rapporto.
Seleziona la nuova data di Inizio e Fine del rapporto. Puoi anche utilizzare le caselle di spunta Dall'inizio dell'attività e Fino al termine dell'attività .
Fai clic su Date personalizzate per selezionare intervalli di date predefiniti: Ultimi 7 giorni, Ultimi 15 giorni o Ultimi 30 giorni. Questi intervalli di date predefiniti sono incrementali. Se la data di inizio è precedente al numero di giorni scelto, il calendario mostrerà l’intervallo da questa data; tuttavia, questo inizierà a scorrere una volta che la data di inizio diventerà successiva al numero di giorni scelto durante l’avanzamento dell’attività..
Per i rapporti sono previste le seguenti limitazioni di data:
  • La data di inizio del rapporto deve risalire agli ultimi due anni.
  • I rapporti giornalieri sono limitati a 100 giorni.
  • I rapporti orari sono limitati a 15 giorni.

Impostazioni

Fai clic sull’icona a forma di ruota dentata per configurare le impostazioni dei rapporti, quindi al termine fai clic su Salva impostazioni .
Nell’illustrazione seguente viene mostrata la finestra di dialogo Impostazioni per un’attività A/B:
A seconda del tipo di attività selezionato, le opzioni variano:
  • Metodologia di conteggio: seleziona la metodologia desiderata:
    • Visitatori
    • Visite
    • Impression attività
  • Controllo: seleziona l’esperienza di controllo da utilizzare durante il calcolo e il confronto dell’incremento.
  • Ambiente: seleziona l’ambiente (gruppo host) da utilizzare per il rapporto. Per ulteriori informazioni, consulta Host .
  • Ripristina dati rapporto : reimposta i dati di generazione dei rapporti per rimuovere i dati obsoleti. I visitatori attuali rimangono nell’attività. Questa opzione è disponibile solo per chi ha le autorizzazioni per il ruolo approvatore.
    Questa è un’azione permanente e non può essere annullata.
  • Escludi valori estremi: la funzione Escludi valori estremi è applicabile solo alle attività con tipi di metrica Ricavo e Coinvolgimento. Per ulteriori informazioni, consulta Esclusione di ordini estremi .

Scarica

Fai clic sull’icona Scarica per scaricare i dati del rapporto in formato .csv per l’importazione rapida in Excel, Access o altri programmi di analisi dei dati. Per ulteriori informazioni, consulta Download di dati in un file CSV .

Aggiorna

Fai clic sull’icona Aggiorna per aggiornare la tabella e il grafico di un rapporto senza aggiornare l'intera pagina, la configurazione o l'intervallo di date.

Altre opzioni

Fai clic sull’icona Altre opzioni (tre puntini di sospensione verticali) per accedere alle opzioni Modifica attività e Visualizza URL esperienza.

Vista tabella

Fai clic sull’icona Vista tabella per visualizzare il rapporto sotto forma di tabella.

Vista grafico

Fai clic sull’icona Vista grafico per visualizzare il rapporto sotto forma di grafico.

Incremento medio, limiti di incremento e intervallo di affidabilità

I rapporti includono diversi punti di dati e rappresentazioni di visualizzazione che consentono di comprendere i limiti di incremento e il livello di affidabilità associati all’attività. Ciò consente di determinare più accuratamente un vincitore.
Considera i seguenti aspetti:
  • Disponibile solo quando i rapporti vengono visualizzati nella vista Tabella.
  • Questa funzionalità non è disponibile per le attività che utilizzano Analytics come origine per la generazione di rapporti (A4T).

Contributo posizione

Fai clic sull’icona Contributo posizione per far sì che il rapporto mostri il contributo in base alla posizione.

Esperienze

(Disponibile solo quando i rapporti vengono visualizzati nella vista Grafico)
Seleziona o deseleziona le esperienze sul lato sinistro del grafico per visualizzare o nascondere dal grafico le esperienze corrispondenti.
Nell’illustrazione seguente, il rapporto contiene solo le esperienze Default, Mid-East e Total (Predefinito, Medio Oriente, Totale). L’esperienza Asia è nascosta nel grafico.

Media corrente

(Disponibile solo quando i rapporti vengono visualizzati nella vista Grafico)
Seleziona la vista grafico desiderata:
  • Media corrente
  • Media corrente - Incremento
  • Giornaliero
  • Incremento giornaliero
Il nome di questo elenco a discesa varia a seconda della vista selezionata, ma sarà una delle quattro viste elencate sopra.

Metodologia di conteggio

(Disponibile solo quando i rapporti vengono visualizzati nella vista Grafico)
È possibile scegliere la metodologia di conteggio per i grafici del rapporto. Questa funzione non è supportata per le attività di personalizzazione automatica (AP).
Per accedere all’opzione Metodologia di conteggio, durante la visualizzazione di un rapporto in modalità grafico fai clic sull’elenco a discesa Obiettivo primario , quindi seleziona la metodologia di conteggio.
La metodologia di conteggio sarà la stessa di quella selezionata nella finestra di dialogo Impostazioni, sopra descritta.
Per impostazione predefinita, il grafico è tracciato in modalità Giornaliero.
Per modificare la modalità fai clic sull’elenco a discesa Giornaliero, quindi seleziona Cumulativo.
Il nome dell’elenco a discesa varia a seconda della modalità selezionata.
Sono disponibili quattro modalità per le attività di targeting automatico: controllo giornaliero, targeting giornaliero, controllo cumulativo e targeting cumulativo.
L’ordine predefinito in cui viene tracciato il grafico è il seguente:
  • Test A/B (incluse Allocazione automatica e Personalizzazione automatizzata): in base all’ordine di creazione delle esperienze, in ordine decrescente.
  • Targeting esperienze (XT): in base all’ordine delle esperienze nell’attività.
  • Test multivariato (MVT): in base al nome delle esperienze, in ordine alfabetico.
  • Consigli: in base all’ordine di creazione delle esperienze, in ordine decrescente.
Quando lavori con le opzioni di metodologia di conteggio, considera le seguenti avvertenze:
  • Per le attività di targeting automatico non è possibile selezionare “Visitatori” come metodologia di conteggio. Il targeting automatico è l’unico tipo di attività i cui dati non possono essere visualizzati per visitatori.
  • Per le attività che utilizzano Analytics come origine per la generazione dei rapporti (A4T), non è possibile tracciare cumulativamente visitatori, visite o impression.
Utilizzo dei grafici per attività con oltre 16 esperienze
Se le esperienze di un’attività sono meno di 16, ogni esperienza è rappresentata da un colore diverso nel grafico.
Se le esperienze sono più di 16, nel grafico vengono tracciate le linee colorate delle prime 16. Le restanti esperienze appaiono in grigio nel riquadro Esperienze a sinistra e le linee corrispondenti non sono incluse nel grafico. In un dato momento è possibile visualizzare le linee corrispondenti a 16 esperienze.
Se passi il cursore del mouse sopra una delle esperienze in grigio, sul grafico viene visualizzata temporaneamente la corrispondente linea grigia. Per visualizzare con un colore la linea di un’esperienza grigia, fai clic sul nome di un’esperienza visualizzata a colori per deselezionarla, quindi fai clic sul nome dell’esperienza grigia desiderata per selezionarla.
Ad esempio, la figura seguente mostra il grafico di un’attività con 26 esperienze:
Il grafico mostra le linee delle prime 16 esperienze (alcune si sovrappongono, quindi sembra che siano meno di 16). Il punto colorato nel riquadro Esperienze a sinistra indica il colore associato all’esperienza corrispondente.
Se scorri verso il basso nel riquadro Esperienze, puoi notare che i nomi delle esperienze dalla 17 alla 26 sono in grigio, come illustrato nella figura seguente:
Se passi il cursore del mouse sopra una delle esperienze in grigio, sul grafico viene visualizzata temporaneamente la corrispondente linea grigia.
Supponiamo che desideri visualizzare la linea dell’esperienza R e nascondere quella linea dell’esperienza P. Fai clic sul nome dell’esperienza P per deselezionarla, quindi fai clic sul nome dell’esperienza R per selezionarla, come illustrato di seguito: